E' di questa mattina presto, la notizia della scomparsa di un campione di tutti i tempi, Niki Lauda, leggenda e tre volte iridato in Formula 1. Niki, aveva 70 anni e da alcuni giorni si trovava in Svizzera in una clinica, dopo che otto mesi fa aveva subìto un trapianto di polmone.
E in questo giorno di grande lutto, anche i piloti della Motogp si sono voluti unire al dolore di tutti i tifosi del mondo per ricordare un grande campione.

NELLA STORIA PER SEMPRE – Dopo il grave incidente al Norburgring nel 1976 nel quale Lauda rimase gravemente ustionato e con poche speranze di tornare in pista, la sua lotta e il suo coraggio per ricominciare a correre fecero il giro del mondo, tanto da far diventare Niki non solo una leggenda per il suo talento in pista, ma anche un “immortale”. E oggi, più che mai, sapere della sua scomparsa ha dell'inverosimile.

LACRIME SOCIAL - Il primo, a volergi lasciare un saluto è stato il due volte iridato Casey Stoner che dall'Australia ha voluto pubblicare sul suo profilo Instagram due foto di Niki, uno giovanissimo mentre indossava la tuta della Ferrari, e uno più anziano:”Niki Lauda – ha scritto Stoneruna vera icona e una leggenda del Motorsport. Il mio pensiero, in questo momento, è rivolto alla sua famiglia e a tutte le persone care. Riposa in pace.”
Ad unirsi al dolore di Casey, è stato anche il sette volte iridato Marc Marquez che, sempre su Instagram, ha postato una foto in cui è ritratto insieme a Lauda:”non dimenticherò mai il giorno in cui ti ho incontrato – scrive – e tutti i consigli che mi hai dato.”
E poi ancora Joan Mir che ha ricordato i suoi successi:”sei stato campione del mondo di Formula 1 per tre volte che sintetizzano il tuo coraggio e il tuo splendore. Una leggenda vera del motorsport.”
A loro si è poi unito il saluto del pilota Yamaha Maverick Vinales e anche quello dell'intero Team Estrella Galicia, nonché il profilo stesso della Motogp in veste della Dorna.