Andrea Dovizioso è atteso al Mugello con un importante obiettivo: vincere e prendersi la vetta della classifica iridata. Un compito non facile, dato che ancora una volta dovrà scontrarsi con il suo avversario più temibile, Marc Marquez, che attualmente è al comando con un distacco di soli 8 punti dal forlivese.
Qui, l'alfiere Ducati lo scorso anno è riuscito ad ottenere il secondo posto alle spalle del suo ex compagno di squadra Jorge Lorenzo.
Quest'anno, la tensione è però più alta e Dovizioso sa bene che, per avere ancora chance in campionato, dovrà vincere ad ogni costo.

NON BASTA VINCERE -Il Mugello per noi è una buona pista. – ha detto il pilota Ducati che sul circuito toscano ha conquistato con la Casa di Borgo Panigale una vittoria nel 2017 e un secondo posto nel 2018 – Qui possiamo essere davvero competitivi.”
A preoccupare il forlivese in vista della gara del weekend non è però soltanto Marc Marquez, e soprattutto sarà anche la Desmosedici a dover fare un passo avanti per migliorarsi e rimanere in lotta per il campionato:”mi aspetto una grande battaglia, Rossi sarà veloce e anche Marquez lotterà fino alla fine. Quello che dobbiamo fare, però, è anche un passo avanti in termini di velocità per essere più vicini ai nostri avversari e giocarcela. Vincere e basta senza migliorare, non basterebbe.”

NUOVA SFIDA - Dovi, è reduce da un weekend un po' fuori dai suoi schemi nel quale, invece di correre in moto, si è dato alle auto, provando per dei test, una vettura del DTM in vista del weekend dell'8 e 9 giugno nel quale correrà come wild card a Misano.
“L'esperienza è stata bellissima ma difficile – ha detto ai microfoni di Sky – rispetto alla moto ci sono più cose da tenere sotto controllo e da gestire.”