I due piloti Honda, Jorge Lorenzo e Marc Marquez, sono pronti a partire per l'Italia, direzione circuito del Mugello.
Per entrambi, quello del GP toscano, sarà un importante banco di prova: per il maiorchino, che qui ha vinto sette volte, tra cui lo scorso anno in sella alla Ducati, sarà fondamentale fare bene per dimostrare di essere riuscito ad adattarsi alla RC213V, mentre per il pilota di Cervera vincere al Mugello, significherà mettere un tassello in più per la corsa al titolo iridato.
Per l'intero team Repsol Honda, quindi, sarà un week-end davvero importante e i due alfieri spagnoli sono pronti ad affrontare con grinta la gara.

LA PAROLA A MARQUEZ - “Dopo le Mans, - commenta il sette volte iridato - la prima cosa che spero è che faccia bel tempo al Mugello. Mi piace il circuito, anche se non ho sempre ottenuto il miglior risultato.”
E in effetti Marquez tutti i torti non li ha, dato che al Mugello è riuscito a vincere solo tre volte (soltanto una volta in Motogp nel 2014).
“Se iniziamo a lavorare bene da venerdì come negli ultimi gran premi, - prosegue – sono fiducioso del fatto che faremo una bella gara. I nostri rivali sono sempre molto forti in questo circuito: domenica sarà una gara divertente.”

LAVORO DURO PER JORGE - Anche il suo compagno di box Jorge Lorenzo sembra fiducioso per il weekend: “abbiamo fatto dei buoni progressi in Francia con la configurazione della moto – spiega - e siamo riusciti ad essere molto più vicini ai nostri rivali. In passato al Mugello sono stato competitivo e ho avuto successo come a Le Mans, quindi spero che continueremo a fare bene e migliorare la nostra posizione in griglia. Il Team Repsol Honda ha lavorato molto duramente e sono sicuro che presto potrò ottenere qualche risultato per ringraziarlo.”