Ci siamo, i piloti della Motogp sono arrivati al Mugello e da domani scenderanno in pista per la prima giornata di prove libere. Oggi, in conferenza stampa hanno parlato delle loro sensazioni in vista della gara e tra di loro c'era anche Valentino Rossi, attesissimo dal pubblico italiano per questa gara di “casa”.
Vale, che è fiducioso del lavoro svolto sulla Yamaha, spera di portare a casa un buon risultato.

ATMOSFERA SUPER - “L'anno scorso non è andata troppo male qui al Mugello – dice Vale in conferenza stampa - quindi vediamo quest'anno come andrà. Sembra che siamo migliorati, ma come noi, tutte le moto sono migliorate quindi dipenderà da tante piccole cose. Il Mugello è la gara più speciale della stagione è storicamente il gran premio d'Italia anche Misano lo è, ma qui è più speciale, la pista è magnifica e l'atmosfera dei tifosi lungo la pista e quello che si vede la domenica è emozionante quindi è importante dare più del massimo. Vincere qui è più o meno come vincere a Montecarlo per la Formula1. La vittoria qui è speciale soprattutto per un pilota italiano perchè c'è il sostegno più grande dei tifosi.”

PROBLEMI DI VELOCITA? - Il rettilineo del Mugello, potrebbe però essere il punto critico per l'M1, come risolverà Vale questa situazione? “La Yamaha è una buona moto da guidare – prosegue Rossi - rispetto allo scorso anno siamo migliorati, soffriamo il rettilineo e dobbiamo cercare di studiare ogni curva in modo da recuperare la velocità in altri punti. Sulla carta è una buona pista per noi ma vediamo, sarà importante il lavoro all'interno del box e speriamo di essere competivi la domenica.”