Le qualifiche della MotoGP sul circuito di Catalunya laureano Fabio Quartararo: incredibilmente, a 11 giorni dal suo intervento all’avambraccio, il transalpino firma la pole position, la seconda della sua carriera nella classe regina. Una pista che decisamente piace a Quartararo: qui, in Moto2, nel 2018 siglò la pole e poi vinse il GP. E di sicuro quest’anno ci riproverà.

 IL SALVATAGGIO DI MARQUEZ - Il primo degli avversari ‘scomodi’ è il leader della classifica iridata: secondo tempo, infatti, per Marc Marquez, con l’unica Honda nelle prime due file. Marquez ha corso anche un rischio nel suo giro buono, ed è rimasto in piedi ricorrendo ad uno dei suoi proverbiali salvataggi. La seconda Honda è quella del team di Lucio Cecchinello, con Cal Crutchlow che precede un Jorge Lorenzo che sembra aver trovato il bandolo della matassa ed è a soli 7 decimi da Quartararo.

A completare la prima fila, Maverick Viñales, particolarmente veloce sulla pista di casa. La seconda fila è aperta da Franco Morbidelli, con la Yamaha Petronas SRT, primatista della Q1. ‘Morbido’ perde la prima fila per solo un millesimo da Viñales. 

LA TOP TEN - Un ritrovato  Valentino Rossi sigla il quinto tempo, a soli 269 millesimi da Quartararo. Al suo fianco scatterà un altro italiano, ma sulla Ducati: Andrea Dovizioso, che precede il suo compagno di squadra Danilo Petrucci di pochi centesimi.

Ottavo crono per Alex Rins sulla Suzuki, a meno di quattro decimi da Quartarao, con Cal Crutchlow nono davanti a Jorge Lorenzo, che è sembrato più a suo agio sulla Honda con le nuove modifiche al serbatoio (leggi qui). A completare la quarta fila l’altra Suzuki, quella di Joan Mir, e la KTM di Pol Espargaro, che si conferma il più veloce sulla KTM.

Tredicesimo Francesco Bagnaia, ventiquattresimo tempo per Andrea Iannone, che domani chiuderà lo schieramento di partenza.

Qui i tempi delle qualifiche.