Sul circuito di Assen il rookie della MotoGP Fabio Quartararo ha conquistato la terza pole nella classe regina dopo quelle spagnole di Barcellona e Jerez, la prima nel GP olandese, dove non era mai partito nemmeno in prima fila.

Il francese della Yamaha Petronas ha fermato il crono in 1'32''017, un tempo record che gli ha consentito di lasciarsi alle spalle Vinales, Rins e Marc Marquez, che per la prima volta in questo 2019 non partirà in prima fila.

AL LIMITE - “E’ una sensazione incredibile fare la pole qui a Assen, è una pista veramente mitica, quindi sono davvero felice di questo risultato. Siamo riusciti a fare un ottimo lavoro e spero che il mio team manager ne sia orgoglioso, perché lo abbiamo fatto nel suo Gran Premio di casa”, ha detto Quartararo.

E’ andata bene fin dai primi giri . Ero al limite, ho tirato ed è andata bene. Nella FP4 ho faticato a girare a causa del vento, poi ho preso confidenza e ho imparato a gestirlo nelle varie curve.

L’ESULTANZA FA SCATTARE L’AIRBAG - Il rookie francese della Yamaha ha avuto un curioso contrattempo, perché subito dopo aver centrato la pole ad Assen ha esultato, e ha fatto esplodere l'airbag della propria tuta colpendosi con un pugno nell’es.
“Sì, ma sto bene, non ho avuto problemi. Solo è strano sentire l’airbag che si apre quando sei in moto”, ha spiegato il francese.

Sul circuito di Assen Quartararo ha colto un podio in Moto3 e in Moto2. Ma il transalpino non fa previsioni per la gara di domani.

“Credo che sarà una gara ‘di gruppo’, quindi cercherò di risparmiare le gomme e di imparare molto cose. Sia Vinales che Marquez sono pericolosi e hanno un buon passo. Punteremo a fare una buona gara, per andare al Sachsenring con ancora più fiducia", spiega Quartararo.

PRONTO PER IL CORPO A CORPO - Quartararo si è dichiarato pronto per il corpo a corpo con gli altri piloti. “Sono pronto e devo esserlo, perché di sicuro loro lo sono.  Stanotte giocherò un po’ alla playstation, farò qualche gara a Assen e cercherò di prepararmi al meglio per domani”.

E quando ai microfoni di Sky gli hanno chiesto se si sente pronto a vincere, Quartararo ha risposto con saggezza che E' un po' presto per dirlo...” Non dimentichiamo, del resto, che il francese è ancora un rookie della MotoGP.