Non è felice al 100% Danilo Petrucci per il sesto posto conquistato ad Assen.
Il ternano, che per gran parte della gara è stato in lotta con il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso, proprio sul finale, mentre si trovava alle sue spalle, è rimasto beffato da Franco Morbidelli che gli ha “rubato” il quinto piazzamento.
Petrucci si trova quindi “in crisi” e, subito dopo la gara, ai microfoni di Sky ha detto:”la lotta con Dovi è strana, non posso rischiare un sorpasso su di lui. Mi trovo tra incudine e martello.”

DIFFICOLTA' IN PISTA - “La sfida con Dovi – dice Petrux a Sky riferendosi alla garaè stata difficile, una grande battaglia. Nell'ultimo giro per non attaccarlo non mi sono protetto da Morbidelli che mi ha passato all'ultima curva. Sono in una posizione strana in questo momento. Sono terzo nel mondiale e probabilmente non se lo aspettava nessuno perchè non ho mai avuto una moto ufficiale, ma io sono qui per vincere.”
Quindi per adesso in casa Ducati non c'è stato nessun ordine di scuderia?
“Mi è stato consigliato di non fare cose azzardate – prosegue - e per passarlo avrei dovuto farle.”

E ANCHE NEL RINNOVO DEL CONTRATTO – Petrucci, oltre ad avere i suoi “grattacapi” in pista, pensa anche al rinnovo del suo contratto, in scadenza a fine campionato:”per adesso con Ducati non siamo d'accordo sui numeri e per avere certi numeri l'anno prossimo devo ottenere certi risultati nel 2019.
Chiaramente il mercato non è aperto e ho altre poche alternative valide, quasi nessuna, quindi ognuno fa le sue parti però è chiaro che a me conviene, per il prossimo anno, fare dei risultati quest'anno e quindi sono un po' tra l'incudine e il martello. E' una situazione diciamo un po' complicata.”