Dopo il GP di Assen, abbiamo stilato le ‘pagelle’ con i voti ad alcuni dei protagonisti considerando la gara ma anche le qualifiche. Fateci sapere se siete d'accordo con i nostri giudizi.

Maverick Vinales - Voto 10

E’ stato inarrestabile, bravo in qualifica a spuntare la seconda posizione e altrettanto bravo in gara, a gestire una situazione non facile, nel corpo a corpo durato praticamente dal semaforo verde alla bandiera a scacchi con avversari del calibro di Marc Marquez e dell’ottimo rookie Fabio Quartararo. Ci ha creduto ed è tornato a vincere dopo un lungo digiuno.

Marc Marquez – Voto 8,5

Ha conquistato un bel secondo posto che – come dice lui stesso – vale una vittoria, perché lo proietta ancora più in alto in vetta alla classifica di campionato, ma è stato troppo ragioniere e ha dato la sensazione di accontentarsi del piazzamento senza spingere troppo per la vittoria dopo una partenza dalla quarta piazza.

Fabio Quartararo – Voto 9

Bravo a conquistare la terza pole della stagione e il secondo podio consecutivo, laureandosi come il pilota più giovane a riuscire in una simile impresa nella classe regina, con i suoi 21 anni. In gara ha percorso tanti giri davanti e poi, quando era dietro, ha ‘infilato’ Marc Marquez senza timori reverenziali.

Andrea Dovizioso – Voto 7,5

Bravo a risalire dall’undicesima posizione in griglia fino alla quarta piazza, complici anche la caduta di Rins e il ‘lungo’ di Mir, ma la qualifica era stata davvero complicata per il forlivese ed è partito troppo indietro.

Franco Morbidelli - Voto 8

Un bel sorpasso su Danilo Petrucci nelle ultime fasi gli è valso il quinto posto. Un’ottima gara quella del romano naturalizzato pesarese, che era partito dalla nona posizione.

Danilo Petrucci – Voto 6

Scattato dalla settima casella in griglia di partenza, ha lottato più che altro con il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso per la sesta posizione e ha perso la quinta piazza nelle fasi finali.

Jack Miller - Voto 6

Ha disputato una gara anonima, che lo ha visto concludere al nono posto. Lui stesso ha dichiarato di essersi ‘annoiato’. E’ incappato anche nell’ammonizione per il superamento del ‘track limit’.

Andrea Iannone - Voto 6

Con il suo piazzamento in top ten, ha siglato la sua miglior gara da quando corre in Aprilia, ma si era qualificato con il ventesimo tempo. E c’è da dire che se è arrivato così avanti è anche ‘merito’ delle uscite di scena di piloti più veloci di lui nelle qualifiche di Assen: Rins, Rossi, Nakagami e Zarco.

Pol Espagarò - Voto 6,7

Ha mancato il piazzamento nei primi dieci, ma ha siglato un altro weekend in crescita con la stessa KTM con la quale Zarco si è ritirato.

Francesco Bagnaia - Voto 6

Un’altra gara difficile per il rookie, che comunque è andato a punti, piazzandosi al quattordicesimo posto.

Alex Rins - Voto 6

Bravo ad andare subito al comando, ma poi si è lasciato mettere pressione e ha sciupato tutto con una caduta mentre era in testa, nelle prime fasi di gara.

Valentino Rossi – Voto 4

Un weekend disastroso per il nove volte iridato, incappato più volte nello sconfinamento del ‘track limit’, con tempi su giro annullati in prove libere e in qualifiche. Partito dalla quattordicesima posizione, è caduto al quinto giro dopo aver recuperato tre piazzamenti, trascinando anche Takaaki Nakagami.