Anche se la matematica non è un' opinione, per Cal Crutchlow il titolo mondiale della Motogp è già in tasca a Marc Marquez. Eppure, mancano ancora molte gare alla fine del campionato e lo spagnolo si trova in testa alla classifica iridata a soli 58 punti da Andrea Dovizioso, ma secono il pilota inglese del team LCR Honda, Marquez è ad un livello superiore rispetto a tutti gli avversari in pista e lo ha dimostrato soprattutto in una gara.
Al Sachsenring conquistando la decima vittoria di fila? Assolutamente no, si parla di un granpremio molto meno recente.

CLASSE DA VENDERE - “La lotta per il titolo – spiega Cal è finita quattro gare fa, al Mugello per l'esattezza. Qui Marquez ha lottato per la vittoria fino all'ultimo, su una pista dove ha sempre sofferto.”
In effetti, il numero 93 del team Repsol Honda, in Italia, non era mai riuscito ad ottenere risultati importanti se non nel 2014 quando vinse e ha sempre parlato di questo circuito come molto ostico per lui.
Ma quindi quale è il segreto di Marquez secondo Cal Crutchlow?
“Ha una classe enorme – prosegue – e sta guidando bene. Non credo che la sua moto sia così superiore alle altre, è lui che la fa andare bene.”

GIA' IL MONDIALE? - E c'è anche chi, calcolatrice alla mano, già pensa alla vittoria di quello che sarebbe l'ottavo titolo iridato di Marquez nel Gp d'Austria che si svolgerà ad agosto:”non so se ci riuscirà o meno – conclude Crutchlowma ha dimostrato che nessuno può batterlo, sia andando forte dove la sua moto soffre, sia dominando le sue gare come ha fatto in Germania, dove ha accumulato un vantaggio nei primi dieci giri e poi ha amministrato la situazione.”