Che gara quella di Alex Rins partito benissimo da subito e rimasto alle spalle di Marc Marquez per tutta la gara fino a batterlo in volata sul traguardo finale.
Una gara quella del pilota Suzuki calcolata fin dall'inizio anche se il numero 93 del team Honda ha provato più volte a “giocare” con lui.
Con questa vittoria, Suzuki va a vincere per la seconda volta in Motogp a Silverstone, la prima con Maverick Vinales nel 2016 e la seconda quella di oggi con Alex Rins.

LE DICHIARAZIONI - “E' incredibile non ho parole per spiegare come mi sento, - ha detto Rins - ero vicino dal commettere un grosso errore a due giri dalla fine perchè pensavo che fosse l'ultimo giro, ma poi sono andato sul verde dopo aver superato Marc sul rettilineo però ho mantenuto la calma, ero sicuro che lui fosse molto veloce nell'ultimo settore. Però l'ultima curva per me era incredibile perchè ero più veloce di lui e alla fine ce l'abbiamo fatta, devo ringraziare tutto il team e tutti i ragazzi che sono venuti a fare il tifo per noi."

FELICITA' SUZUKI - Alla felicità di Rins si aggiunge anche quella del team manager Davide Brivio:è stata una gara bellissima, abbiamo visto che non mollava e tra di noi ci dicevamo che se non ce l'avesse fatta a vincere sarebbe andato bene anche il podio. E' stato bravissimo, secondo me ha fatto una grande gara perchè è rimasto intelligentemente dietro a Marquez anche se in certi momenti sembrava ne avesse di più e un sorpasso così non me l'aspettavo.”