Il Gp di Aragon non è stata la gara che il pilota Suzuki Alex Rins si aspettava, ma peggio ancora è andata al pilota del team Petronas Yamaha Franco Morbidelli che è stato tamponato dallo spagnolo durante la corsa.
Dopo la gara, Rins è andato nel box di Morbidelli a chiedergli scusa e insieme hanno parlato di quanto accaduto in pista.
Ciò non toglie però, che per l'italiano la gara spagnola si sia conclusa con zero punti. Per tale motivo, nonostante le scuse, e il long lap penalty che gli è stato imposto dalla Commissione gara, Rins ha capito la “gravità” del suo errore.

LE SCUSE DI RINS - Al giornale Crash.net ha dichiarato:”voglio scusarmi con Frankie perché ho compromesso la sua gara. Sono già stato nel suo box per scusarmi. Ho distrutto la gara di Morbidelli, quindi se fossi al suo posto sarei molto arrabbiato."
Inoltre, Rins ha parlato della penalità che gli è stata inflitta dalla Commissione gara proprio per il suo atteggiamento in pista considerato pericoloso: “penso che la penalità del long lap penalty sia sufficiente. Se fossi caduto come successo a Morbidelli mentre mi trovavo in nona posizione, forse avrei accettato di ricevere una penalità anche maggiore."

LA RISPOSTA DI MORBIDELLI - Dall'altra parte, è stato anche Franco Morbidelli ad intervenire su quanto accaduto:"ha fatto un errore – dice riferendosi a Rins - e purtroppo ero lì. Si è scusato per l'errore che ha commesso, e direi che è una situazione che in gara può succedere, stava cercando di recuperare molte posizioni, perché era partito da molto lontano e aveva anche un buon ritmo."
Poi aggiunge: “per me la penalità del long lap penalty va bene. Devi pagare per gli errori che fai."