Dal team LCR Honda di Lucio Cecchinello arriva una prima conferma, anzi riconferma per la stagione 2020, ovvero l'estensione del contratto di Takaaki Nakagami che resterà al team LCR almeno fino alla fine del prossimo anno.
A dare la notizia è il team stesso precisando anche che il pilota giapponese dopo la gara di “casa” a Motegi subirà un intervento chirurgico alla spalla destra per risolvere un infortunio che gli ha procurato problemi per tutta la stagione.

STOP FORZATO - L'intervento e la successiva riabilitazione, si legge nel comunicato stampa inoltrato da LCR Honda, prevederà un lungo stop per il pilota che lo vedrà costretto a saltare le ultime gare del campionato ( Malesia, Phillip Island e Valencia), ma allo stesso tempo farà si che Nakagami possa tornare in forma al 100% per i primi test invernali previsti a Sepang il 7 febbraio.
Per quanto riguarda la sostituzione di Nakagami per le tre gare rimanenti, invece, ancora non è stata data nessuna notizia ufficiale anche se alcune voci di corridoio parlavano di un possibile Johann Zarco in sostituzione del giapponese...sarà davvero così?
Molto probabilmente la conferma o la smentita verrà fuori durante il Gp del Giappone che prenderà il via da questo venerdì con le prime prove libere.

OBIETTIVI SEMPRE PIU' GRANDI - Intanto, a parlare di questa estensione di contratto è il team manager Lucio Cecchinello:”siamo felicissimi di proseguire con il nostro progetto insieme a Nakagami e ci auguriamo di poter progredire con i miglioramenti già avvenuti in questa stagione 2019. Taka ha dimostrato di riuscire ad essere competitivo per la top 10 in ogni gara e insieme ad HRC vogliamo migliorare i nostri risultati per il raggiungimento di obiettivi ancora più grandi. Nel 2020 Nakagami correrà con la moto campione del mondo in questa stagione 2019 guidata da Marc Marquez".

SCELTA MIGLIORE - A parlare è anche il pilota giapponese:”sono molto contento – dice – di proseguire il mio impegno con la Honda e il team di Lucio Cecchinello. Purtoppo dopo la caduta ad Assen abbiamo deciso insieme ai medici di optare per l'intervento chirurgico. Mi dispiace non poter concludere il campionato, ma questa è la scelta migliore.”