Quali sono le prospettive per il weekend giapponese di Andrea Dovizioso? Sicuramente riuscire a fare bene e portare la Desmosedici sul podio, o magari anche alla vittoria.
Del resto, sul tracciato di Motegi, Dovi trionfò nel 2017, arrivò secondo nel 2016 mentre lo scorso anno cadde a pochi giri dalla fine ma mentre si trovava in lotta per la vittoria.
Nelle ultime gare già disputate di questa stagione la Ducati ha presentato diversi problemi in pista, come raccontato da Dovizioso stesso ma anche da Danilo Petrucci, quindi in questo weekend ci sarà da lavorare molto per riuscire a far tornare la Ducati vincente.

I PROBLEMI DELLA THAILANDIA - “Nell'ultimo Gp della Thailandia, -ha detto - abbiamo cercato di migliorare per tutto il weekend ma non siamo riusciti ad essere abbastanza veloci nella seconda parte della pista. Avevamo troppi problemi, non riuscivo a tenere il passo degli altri fin dal primo giro e questo è molto deludente ma dobbiamo cercare la strada giusta per essere più competitivi soprattutto al centro curva.”

LA GARA DI MOTEGI – Adesso però è arrivato il momento di voltare pagina e riprovare ad andare veloce a Motegi:” qui mi aspetto di essere forte – ha concluso -ci sono molti stop and go. Purtroppo in Thailandia il divario era troppo grande ma il nostro obiettivo è quello di chiudere al secondo posto in campionato quindi cercheremo di riuscirci. Gli avversari sono forti e sarà importante cominciare da Motegi ad andare bene.”