E' stata una gara in solitaria quella di Marc Marquez che, non contento dell'ottavo titolo iridato già conquistato in Thailandia con quattro gare di anticipo, è andato a prendersi la vittoria anche in Giappone facendo un bel regalo ai giapponesi di HRC in quanto ha fatto conquistare il venticinquesimo titolo costruttori alla Honda.
Lo spagnolo ha vinto con oltre due secondi di vantaggio su Fabio Quartararo e Andrea Dovizioso.

PROBLEMI DI BENZINA - Questa l'analisi della sua gara:”non è stata una vittoria semplice – racconta Marquez al parco chiuso – soprattutto perchè ho dovuto spingere fin dall'inizio, la nostra strategia era chiara, questa volta avrei cercato di creare un distacco fin dall'inizio perchè mi sentivo molto forte nel warm up. E in effetti sono stato forte però onestamente ho iniziato a giocare molto con le varie levette (si riferisce alle mappe) perchè ero al limite con il carburante, ero un po' impiccato alla fine. E' uno dei circuiti peggiori dal punto di vista del carburante e alla fine ho dovuto giocare un po', ho spinto un po' di più e quando mi sono guadagnato due secondi ho ricominciato a giocare con le levette, non è stato semplice a livello di guida perchè dovevo tenere a mente tante cose ma sono riuscito a gestirle in modo positivo concludendo la gara al limite e posso dire che tutto il team Honda ha fatto un grandissimo lavoro trovando il miglior compromesso in tutto.”