Da questo fine settimana, in Australia, Johann Zarco, dopo la rescissione del contratto con KTM, salirà in sella alla Honda del team LCR di Lucio Cecchinello per sostituire l'infortunato Takaaki Nakagami.
Per il francese, che fino ad una settimana fa vedeva il suo futuro molto incerto, sarà una bellissima occasione anche se non sarà facile approcciarsi ad una moto che non conosce.

IL RITORNO - In conferenza stampa Zarco ha parlato di ciò che si aspetta in questo weekend:”sono molto contento – ha detto - il sorriso è tornato. L'obiettivo è quello di finire il Campionato e sfruttare l'opportunità che mi è stata data dal team LCR Honda. Mi sono preso un bel rischio quest'estate quando ho lasciato la KTM, ma voglio soltanto gareggiare, niente di più. Non so quale sarà il mio futuro, ma voglio godermi queste gare fino in fondo.”

SUL FUTURO - E proprio per cercare di capire qualcosa in più sul futuro del francese Zarco, nel programma Talent Time di Sky è stato ulteriormente intervistato:”per me la stagione era finita prima del previsto - ha aggiunto - quindi questa è una bella occasione, arrivo con tanta energia e qui posso vedere cosa so fare. L'idea iniziale era di andare ad un test team il prossimo anno, pur di rimanere in MotoGp e non tornare in Moto2, ma poi la Honda mi ha dato questa possibilità. Accettando, sapevo di dover rinunciare a fare il test team per Yamaha, e mi sono detto che volevo correre, senza illusioni per il prossimo anno. La Honda mi ha detto che mi farà fare tre gare senza farmi illusioni sul futuro ma io voglio correre ugualmente. Forse tornerò in Moto2 il prossimo anno, non lo so, voglio vivere solo al massimo quello che mi sta succedendo.”