Dalla lontana Australia, dove da domani i piloti del Motomondiale scenderanno in pista per il Gp di Phillip Island arriva una notizia importante in merito al mercato piloti per la stagione 2020.
La Casa austriaca KTM, infatti, ha finalmente deciso quali saranno i piloti che andranno a formare i due team (ufficiale e satellite) per il prossimo Campionato.

DUE ROOKIES IN ARRIVO - Se l'ormai veterano Pol Espargarò era già stato confermato, con l'addio di Johann Zarco c'era da capire chi potesse essere il suo sostituto.
KTM, dall'Australia, ha annunciato la sua scelta: Brad Binder, già chiamato in MotoGp dal 2020, invece di approdare al team satellite KTM, andrà direttamente al team ufficiale insieme ad Espargarò, mentre Iker Lecuona (attualmente pilota Moto2) affiancherà Miguel Oliveira al team Tech3.

LA SCELTA - Per la prossima stagione, quindi, KTM scenderà in pista con due rookies. Il direttore KTM Motorsport Pit Beirer ha così commentato questa scelta:”dopo alcune riflessioni abbiamo deciso di muoverci in questa direzione e lasciare che i più giovani ci mostrino cosa possono fare. Stiamo facendo dei passi avanti con il progetto MotoGp e con i programmi ormai decisi per la prossima stagione, possiamo iniziare a costruire questo nuovo capitolo.”
Beirer ha proseguito parlando di Binder e Lekuona:”Brad (Binder) è un pilota che si è fatto strada nelle fila della KTM e non abbiamo alcun dubbio che possa entrare nel team Red Bull KTM e continuare a mostrare lo stesso stile e la stessa attitudine a non mollare mai. Per quanto riguarda Iker (Lecuona), entrerà a far parte del team Red Bull KTM Tech3 e siamo fiduciosi che Hervé Poncharal e i suoi ragazzi saranno in grado di aiutarlo a crescere come hanno fatto con Miguel Oliveira quest'anno.”