Per il francese Johann Zarco la gara di Phillip Island è andata bene. Certo, il tredicesimo posto non si può dire uno dei migliori, ma dato che l'ex pilota KTM era al suo debutto in sella alla Honda del team di Lucio Cecchinello, non si può dire che il risultato sia stato del tutto negativo.
Il francese ne è consapevole e, dato che avrà ancora due gare da correre con la RC213V per sostituire Takaaki Nakagami, potrà dimostrare il suo talento un passo alla volta.
Intanto, ha commentato quello che è stato il suo weekend che lo ha visto concludere la gara in tredicesima posizione alle spalle di Pol Espargarò e con un distacco di 26 secondi e sette dal primo al traguardo, ovvero Marc Marquez.

OTTIMISMO - “La gara è stata grandiosa. – ha detto Zarco - In gara ho scelto di montare la gomma posteriore morbida perchè è stata l'unica gomma che ho utilizzato durante tutto il weekend e sarebbe stato un peccato non avere il feeling giusto durante la gara. All'inizio ho combattuto con molti piloti, sorpasso su sorpasso, per poi passare a lottare con Pol Espargarò della KTM. E' stato divertente. Abbiamo combattuto bene, ogni volta che pensavo di poterlo superare e passare ad inseguire il gruppo che ci stava davanti, lui mi attaccava di nuovo quindi abbiamo perso un po' di tempo. Sul finale ho provato a batterlo ma lui ha fatto un buon ultimo giro, uscendo dall'ultima curva meglio di me. La tredicesima posizione va bene, è stato bello tornare a correre e la gara di Phillip Island è sempre difficile.”