La MotoGP riparte da Sepang e il pilota Honda Marc Marquez, nella conferenza stampa che si è svolta questa mattina (ora italiana) in Malesia, il numero 93 ha parlato di ciò che si aspetta da questo weekend ma anche di nuovi record da battere.

SULLA MALESIA - “Stiamo vivendo un ottimo momento – ha detto il pilota di Cervera - la sensazione sulla moto è ottima quindi dobbiamo continuare così. L'obiettivo, resta il podio ma in Malesia dovremo lottare per portare a casa la vittoria, ma anche fare un po' di pressione sugli avversari. E' il modo migliore per finire in bellezza il campionato. Sulla carta, se guardiamo la moto di quest'anno e la vittoria dello scorso anno qui in Malesia, la gara potrebbe andare bene. Rispetto all'anno scorso abbiamo più velocità sui rettilinei, ma dobbiamo sempre tenere in considerazione gli avversari: l'anno scorso abbiamo avuto Ducati, Yamaha e Suzuki. Ci sarà da tenere in considerazione anche il meteo che qui è sempre incerto quindi cercheremo di essere nelle migliori posizioni e domenica cercheremo di lottare per la vittoria.”

ANCORA RECORD - Marquez, in questa stagione 2019 “rischia” di diventare il pilota con il record di punti in campionato, ma cosa ne pensa? “La strategia non cambia, - ha affermato - non è cambiata quando ero in lotta per il titolo e non cambierà ora. E' vero, potrei essere il pilota che fa più punti in 18 gare, ma sarà un record che verrà ricordato solo se verrà battuto da qualcun'altro.”

SUL FRATELLO - Infine, viene chiesto al pilota Honda se ha qualche consiglio da dare al fratello Alex che nella gara della Malesia potrebbe conquistare il titolo in Moto2:”segui il tuo istinto - ha concluso – è questo che gli direi. La pressione c'è quando sei in lotta per il campionato soprattutto quando sei primo e gli altri possono guadagnare mentre te puoi guadagnare o perdere. L'ultima gara a Phillip Island è stata difficile per lui ma la Malesia gli piace quindi in questo caso è meglio lasciarlo lavorare con la squadra mentre io farò il mio lavoro al box.”