Domenica a Valencia si chiuderà la stagione 2019 della MotoGP. Il titolo piloti è già assegnato da parecchie gare, ma non assisteremo solo alla passerella di Marc Marquez, che naturalmente ci terrà a chiudere in bellezza su uno dei circuiti di casa. 

Tante ancora le questioni irrisolte. A partire dal terzo posto nella classifica piloti. Una sfida che riguarderà Maverick Viñales e Alex Rins. La corsa per la medaglia di bronzo è affar loro. Grazie alla vittoria di Sepang, il pilota della Yamaha è tornato in vantaggio di sei punti e sta attraversando un periodo di forma importante. Se non commette errori non avrà problemi a tenere dietro la Suzuki. Rins tuttavia nel 2018 arrivò secondo sotto un'acquazzone e una gara divisa in due spezzoni, quindi proverà a ripetersi.

Non meno importante il titolo costruttori, dove Ducati vuole far valere il lavoro di squadra dei suoi due alfieri rispetto a casa Honda dove convivono (da separati) Marquez e Lorenzo. La rossa è in vantaggio di due punti. A Dovizioso e Petrucci il compito di portare a Borgo Panigale il riconoscimento.

C'è poi un Valentino Rossi in cerca di gloria, e di un podio, dopo la discreta prova in Malesia. Chiudere tra i primi tre sarebbe un bel colpo per il morale in vista del 2020. Ma non solo il Dottore. In Yamaha (Petronas) c'è qualcun altro che cerca un risultato prestigioso: Fabio Quartararo proverà a centrare la prima vittoria in carriera per candidarsi ufficialmente come l'anti Marquez.

Giornata particolare anche per la KTM: Pol Espargaro ha disputato una buona stagione e sarà il riferimento per il 2020. Al suo fianco arriverà il sudafricano Brad Binder, anche se sarà Mika Kallio a chiudere la stagione a Valencia. Non ci sarà invece Miguel Oliveria, per il team Red Bull KTM Tech 3, ancora non al top dopo l’operazione alla spalla. Al suo posto correrà Iker Lecuona, che salterà l'ultima gara della Moto2, per assaporare cosa lo aspetterà il prossimo anno.

Martedì 19 novembre, infine, i piloti torneranno di nuovo in pista per inaugurare la stagione 2020 con una giornata di test privati e fare i primi giri sui nuovi prototipi.