La Honda arriva all'ultima tappa del Motomondiale di Valencia con un bottino in tasca davvero unico.
Il titolo di Campione del mondo MotoGp conquistato dal suo pilota di punta Marc Marquez, e quello costruttori ottenuto dalla Casa Alata per bene 25 volte.
Adesso, per mettere la ciliegina sulla torta ad una stagione impeccabile, mancherebbe il titolo per team che vede Honda in lotta con Ducati.
La Casa di Borgo Panigale si trova in vantaggio di due punti, ma tutto sarà ancora da decidersi nell'ultima tappa di Valencia.

“CERCHERO' DI AIUTARE” - Se però la stagione Honda è stata perfetta sotto tanti aspetti, c'è un lato che “stona” un po', ovvero quello che riguarda Jorge Lorenzo e i suoi risultati in questa stagione. Nessuno, ad inizio campionato pretendeva che Jorge salisse sulla RC213V e conquistasse subito la vittoria, però l'adattamento alla Honda sta tardando ad arrivare, tanto che è ancora forte la voce che pensa ad un divorzio anticipato tra i due.
Il maiorchino, da parte sua, si dice convinto a restare e a Valencia cercherà di proseguire con il lavoro fatto in Malesia che a suo avviso è stato molto produttivo:”quello di Valencia – spiega – è un circuito piuttosto diverso da quelli ai quali abbiamo preso parte fino ad oggi. E' molto stretto rispetto a Phillip Island o Sepang e in alcune occasioni può fare abbastanza freddo, soprattutto al mattino, quindi è un qualcosa al quale dobbiamo prestare attenzione. Dopo una gara più positiva in Malesia mi sto impegnando a continuare questi passi in avanti e fare tutto il possibile per aiutare il team Honda a vincere il mondiale per squadre.”

TUTTO CON FACILITA' - Dall'altra parte del box, c'è invece Marc Marquez che sguazza in acque tranquille e che dopo una stagione come questa, non può che arrivare rilassato all'ultima gara in programma:”a Valencia – dice - abbiamo come obiettivo quello di vincere il mondiale per team, ma abbiamo anche come obiettivo la stagione 2020. Continueremo a provare alcune soluzioni per sfruttare il tempo che abbiamo prima di metterci in modalità test nel post gara.”