Nella conferenza stampa dei piloti a Valencia, l’argomento più ‘caldo’ è quello dell’addio alle competizioni di Jorge Lorenzo. Il suo compagno di squadra Marc Marquez ha detto che “è stata una grossa sorpresa, non lo sapevamo nella nostra squadra. Sappiamo come lavora, i risultati potevamo venire o non venire… L’impegno nel box anche in Malesia era lo stesso che alla prima gara. Ma la decisione credo che dica molto di Jorge, è un campione, sia in pista che fuori pista. L’ho sempre detto. Faccio comunque i complimenti a lui per la sua carriera e per la decisione. Se ha ritenuto di non poter stare più davanti ha fatto bene a decidere così, l’ho visto molto convinto”.

Alla domanda se crede che il ritiro di Jorge sia definitivo, Marquez ha risposto senza esitazioni: “Sì, secondo me sarà decisivo. Poi magari potrò sbagliarmi, la la ragione è solo la mancanza di motivazione, e per questo penso che non tornerà indietro”.

Ora c’è un posto libero in Honda ufficiale. Cosa ne pensa Marc Marquez?

“A questo punto Honda ha due strategie da attuare: o prendere un pilota con più esperienza oppure dare modo di crescere ad un pilota più giovane. Questo è un punto di domanda per la Honda. Chiaramente mio fratello è il campione del mondo della Moto2 e chiaramente è tra i papabili, e io ne sono orgoglioso. Ma non sta a me deciderlo. Il mio lavoro è stare dalla mia parte del  box e il lavoro di mio fratello sarà quello di dimostrare come ha fatto quest’anno che sta lavorando tanto e bene per la MotoGP”.

Alla domanda di come chiuderà la stagione, Marquez ha detto:  “La Malesia non è stato un weekend perfetto per noi, però siamo riusciti a fare un risultato importante, chiudendo in seconda posizione. Per Valencia vedremo. E’ il momento giusto per chiudere in bellezza. Ovviamente c’è anche il campionato costruttori, ma soprattutto cercheremo di godercela, è l’ultimo weekend di una stagione meravigliosa, cercherò di godermelo senza stress”.