Le dichiarazioni - oneste e dirette - da parte di Johann Zarco non hanno lasciato indifferenti colleghi e addetti ai lavori. A storcere il naso di Aleix Espargarò, la papabile - ormai abortita - ipotesi di vedere il francese a fianco di Marc Marquez, nel box HRC Repsol.

 

 

Come svelato dal sito Crash.net, il portacolori Aprilia non poteva accettare una simile ipotesi, spiegandone le ragioni: Non credo che Zarco meriti di entrare nella squadra Honda factory - le parole di Aleix - perché egli stesso non ha dimostrato professionalità. Se guardiamo quanto fatto da lui, lasciare KTM ha rappresentato una mossa poco seria. Tutti i piloti sanno che ci sarà da soffrire durante lo sviluppo di una moto, vengono spesi molti soldi per farlo”.

Petrucci lascia i test a Valencia: “Troppo dolore alla spalla"

Aleix: "Io e Pol meriteremmo il doppio"

Il catalano numero 41 ha parlato poi di sé e del fratello Pol: “Io e Pol meriteremmo il doppio di quanto preteso da Johann - continua Aleix - se il punto della questione è una Honda ufficiale. Io e mio fratello ci siamo sempre impegnati duramente, senza abbandonare gli impegni sottoscritti. Se poi, guardiamo i risultati 2019, Alex Marquez è degno di un posto in MotoGP, la vittoria del campionato Moto2 va ripagata”.

Alex Marquez: il talento cresciuto nell'ombra

Questo prima di ieri. Da oggi, Alex è sì, meritatamente, in MotoGP, proprio anche se non ancora nel box del fratello Marc. Ma, presto, ci andrà. E Zarco? Per ora, nessuna novità. Dopo aver rifiutato il team Avintia, da Ducati è partita una contro offerta. Staremo a vedere.