Di solito a Valencia finisce la stagione in corso con l'ultima gara e riparte quella successiva con i test. Proprio sulla pista in cui Valentino Rossi di Mondiali ne ha persi due. Nel primo giorno di test il Dottore ha staccato il nono tempo, provando alcune novità Yamaha per il 2020. Ai microfoni di Sky ha commentato il lavoro svolto: "Abbiamo usato un motore un po’ diverso, che avevamo già provato. Abbiamo tanto su cui lavorare, c'è molto da recuperare. Di positivo, c'è una buona gestione dell'usura delle gomme, e il nuovo telaio".

NOVITA' 2020 - La novità che interessa di più Valentino è quella del motore, che dovrà fornire quella potenza fino adesso mancata: "Non è il motore definitivo, ma serviva provare questo ulteriore step a Valencia e poi Jerez. Le sensazioni sono positive, ma c’è ancora tanto da lavorare. Anche in Yamaha sanno che nei primi test del 2020 dovremo provare qualche novità in più".

FUTURO - L'ultima battuta è legata al suo futuro. Qualcuno gli fa notare che Leonardo Bonucci ha rinnovato il suo contratto con la Juventus fino al 2024 (Bonucci ha 32 anni), ma Rossi ci scherza su: "Io come Bonucci fino al 2024? Non credo, non so se riuscirei", ha commentato ridendo.

MotoGp Valencia: LE PAGELLE