Vittoria di classe per Rossi alla 12 Ore di Abu Dhabi

Vittoria di classe per Rossi alla 12 Ore di Abu Dhabi

“E’ la prima volta che finisco sul podio dell’assoluta e voglio riprovarci. E’ difficile mantenere mantenere la concentrazione durante il giorno, ma è divertente”, dice Rossi, terzo al traguardo

15 dicembre 2019

Il futuro di Valentino Rossi potrebbe essere a quattro ruote: il pesarese ha dato ancora una volta riprova di quanto sia competitivo dietro un volante oltre che impugnando un manubrio: alla 12 Ore del Golfo, sulla pista di Abu Dhabi, Rossi ha concluso terzo assoluto sulla Ferrari 488GT3 del team Kessel che ha condiviso con il fratello Luca Marini e con l’amico di sempre Uccio Salucci. Non solo: l’equipaggio – che si era qualificato con il settimo tempo - si è piazzato al primo posto nella propria classe, ovvero la GT 3 Pro-Am.

Per la cronaca, la classifica assoluta sul circuito di Yas Marina ha visto primeggiare l’Audi R8 dell'Attempto Racing con al volante Rinat Salikhov, Christopher Mies e Dries Vanthoor, con l’Audi di Murod Sultanov-Mattia Drudi-Nicolas Foster al secondo posto.

Quanto alla strategia di gara, la Ferrari numero 46 è stata guidata da Rossi alla partenza e all’arrivo, mentre il fratello Luca Marini ha guidato nel secondo e nel quarto stint e Uccio ha corso nella terza parte.

Il risultato ha galvanizzato Rossi, anche perché l’equipaggio è riuscito a conquistare il podio assoluto e la vittoria di classe nonostante un inconveniente tecnico alla pompa di benzina nelle prime fasi di gara, quando era al quarto posto, e nonostante una penalità di 5 secondi. Rossi è arrivato in volata sull’Audi R8GT3 Evo della Spirit Race di Uwe Alzen-Martin Konrad-Dietmar Haggenmueller, quarta al traguardo e seconda nella GT3 Pro AM.

“È stata un'esperienza grandiosa, mi è piaciuta molto”, ha commentato Rossi. “La gara è fantastica, la pista è bellissima e mi sono sentito molto bene con la macchina dall'inizio. È una nuova esperienza per noi ed è bel feeling correre con Salucci e mio fratello (Luca Marini ndr). E in particolare, è la prima volta che finiamo sul podio dell’assoluta e voglio farlo ancora. È una giornata lunga ma molto divertente. È difficile mantenere la concentrazione, soprattutto durante il giorno, mentre la sera fa più fresco e ti diverti tanto. È una gara lunga ma bella. Le gomme hanno dato una migliore aderenza la sera e sono andato decisamente più forte. È stato il debutto di Luca, so cosa può fare dalla guida di un rally, e ci siamo divertiti moltissimo".

Al via anche Loris Capirossi, che si è piazzato settimo assoluto, sempre con una Ferrari 488 GT3 del team Kessel, dopo essere scattato dalla quindicesima posizione in griglia, in equipaggio con Alexis De Bernardi e Nicky Cadei.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi