Una triste notizia apre l'anno della MotoGP: durante la notte di Capodanno, infatti, è morto Gary McLaren, ex ingegnere della Suzuki, dopo un incidente mentre stava accendendo un fuoco d'artificio.

LA TRISTE NOTIZIA - McLaren, che per bene 11 anni aveva fatto parte del team Suzuki in MotoGP come ingegnere e che attualmente era un membro dell'Irta, si trovava in Thailandia con la compagna per festeggiare le vacanze e il Capodanno.
Secondo quanto riportato dalla polizia locale thailandese, il 50enne originario di Corby, è rimasto ucciso dopo aver cercato di accendere un grande fuoco d'artificio che è esploso all'improvviso.

IL CORDOGLIO - A partecipare al dispiacere per la scomparsa di Gary è stato il team Suzuki che attraverso un post su Twitter ha scritto:”siamo molto sconvolti e tristi di apprendere che Gary McLaren è deceduto. Gary ha lavorato come Data Acquisition Engineer alla Suzuki per undici anni ed era rimasto un buon amico con tutti noi durante il suo attuale lavoro nel paddock per l'Irta. I nostri pensieri, adesso, vanno alla sua famiglia, ci mancherai davvero.”
Al cordoglio del team Suzuki si è aggiunto anche quello del circus della MotoGP che con un post sempre su Twitter ha scritto:”questa mattina (riferendosi al 1 gennaio) abbiamo appreso una notizia terribile. Il nostro collega e amico Gary McLaren dell'Irta è morto la notte scorsa. Ci mancherai tanto.”