Dopo le meritate vacanze e un po' di sano riposo, anche per Valentino Rossi e la sua “banda” è stato tempo di tornare ad allenarsi. E per farlo, quale posto migliore del Ranch di Tavullia?

Ecco quindi che nella giornata di ieri Dottor Rossi e i piloti di Moto2 e Moto3 che fanno parte dell'Academy VR46 hanno preso parte a un allenamento al Ranch dove hanno girato dal pomeriggio fino a sera.

Tutta la banda al completo, o quasi...

Insieme a Valentino Rossi, c'erano i due piloti MotoGP Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) e Pecco Bagnaia (Ducati Pramac), ma anche il fratello di Vale, Luca Marini che continuerà anche nel 2020 a correre in Moto2 con lo Sky Racing team VR46, Marco Bezzecchi anche lui pilota della classe di mezzo e nuovo compagno di squadra di Marini, Stefano Manzi, e i pilotini della Moto3: Andrea Migno e Niccolò Antonelli.

Insomma, quasi tutta la “banda” al completo (all'appello mancava Celestino Vietti) che a partire dall'8 marzo tornerà in pista con la prima gara in Qatar prevista dal Campionato del mondo MotoGP.

Test invernali con tante novità per Yamaha

Per Vale, invece, il tempo prima di risalire in sella all'M1 sarà più breve, dato che dal 7 al 9 febbraio i piloti della classe regina saranno impegnati a Sepang per i test invernali.

Nell'occasione, Rossi potrà provare le novità tecniche previste da Yamaha sull'M1, inoltre, sarà per lui un ulteriore banco di prova per testare la validità del suo nuovo capotecnico David Munoz con il quale ha detto di essersi trovato bene durante i primi test a Valencia e Jerez che si sono svolti subito dopo la fine della stagione 2019.

In merito a questo, anche il team manager Yamaha Lin Jarvis ha espresso la sua soddisfazione per la nuova squadra che si è formata: ”È un'opportunità per un nuovo inizio e un'occasione per cambiare la dinamica e la comunicazione” - ha detto Jarvis parlando in particolare di Munoz.

Ufficiale: la fidanzata di Valentino Rossi a Sanremo 2020