L'inverno in sordina di Marc Marquez non sembra stia avendo buonissimi risultati per ciò che riguarda il recupero dall'intervento alla spalla.

Se tutti i suoi colleghi, tra la fine della stagione 2019 e l'inizio della stagione 2020 che avverrà l'8 marzo con la prima gara MotoGP in Qatar, si sono dati alla pazza gioia tra vacanze al mare e in montagna, per il pilota Honda è stato il momento peggiore dell'anno. Senza poter andare in moto e con una spalla da “recuperare” il prima possibile in vista dei primi test invernali a Sepang.

Come sta andando il recupero

L'intervento alla spalla destra che Marc ha subìto il 27 novembre, inizialmente era sembrato molto più semplice rispetto a quello fatto alla spalla sinistra nel 2018.

Due interventi diversi, in quanto la spalla destra era messa meglio della sinistra e che, come ha detto il numero 93 a Marca.com in occasione della “Festa de l'esport Catala'” che ha visto la premiazione dei migliori atleti catalani, hanno avuto e nel caso della spalla destra continuano ad avere, un recupero diverso.

”Vorrei che il recupero fosse migliore. - ha spiegato Marc - È stato piuttosto difficile. L'anno scorso ho avuto un intervento chirurgico alla spalla sinistra e il recupero è stato diverso. Questa volta, mi è sembrato più facile, ma non è stato così. Spero di poter essere presente ai test malesi, lo spero”.

“Siamo fratelli ma anche rivali”

Certo è, che per Honda sarebbe un bel problema se il suo campione non riuscisse ad essere presente ai test a Sepang che si svolgeranno dal 7 al 9 febbraio.

Nonostante il nuovo arrivato Alex Marquez, avrà a disposizione tre giorni in più (dal 2 al 4 febbraio) per testare la RC213V, come previsto dal nuovo regolamento rivolto ai debuttanti, avere il fratello Marc al fianco e poter confrontare i dati tecnici con lui non sarebbe di certo cosa da poco, o forse no.

I due fratelli su questo sono d'accordo: ”È un novellino e deve imparare – ha detto Marc sul fratello sempre durante la serata di premiazione – è vero che siamo fratelli ma siamo anche rivali”.

Alex Marquez su Marc: "Farmi vincere? Non vuole perdere nemmeno a biglie”

Anche Alex in merito ai favoritismi non scherza: ”La preparazione di Marc sarà diversa dalla mia perchè viene dall'infortunio alla spalla, separiamo ciò che riguarda la famiglia da ciò che accade in circuito”.

Honda, da Giacarta parte la corsa al titolo mondiale