L'attesa è finita: il 2020 della Ducati è iniziato. Al Palazzo Re Enzo di Bologna, davanti a giornalisti e addetti ai lavori, sono caduti i veli dalla nuova Rossa, la Desmosedici GP con cui Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci disputeranno la nuova stagione della MotoGP partendo dal GP del Qatar, del prossimo 8 marzo.

La casa di Borgo Panigale ha aperto le danze delle presentazioni della Moto GP, portando sul palco i piloti ufficiali Petrucci e Dovizioso e il collaudatore Michele Pirro, insieme al Direttore Generale Gigi Dall'Igna e all'a.d. Claudio Domenicali.  E per rendere il tutto ancor più speciale, i presenti hanno potuto assaporare il menù stellato preparato dallo chef da tre stelle Michelin Massimo Bottura.

Sorrisi e tanto entusiasmo, per un Mondiale 2020 che la Ducati vuole correre da protagonista, non a caso il motto è lo stesso della Ferrari "Mission Winnow", per ribaltare i pronostici che vedono favorita la Honda dei fratelli Marquez, nonostante le condizioni non ancora ottimali di Marc dopo l’operazione chirurgica alla spalla destra, con la Honda.

Un motore con più cavalli, una nuova livrea e un Dovizioso in ottima forma.

Il pilota di Forlimpopoli, che per il terzo anno consecutivo ha chiuso in seconda posizione il Motomondiale, si presenta con tante novità: un font nuovo per il numero 04, un nuovo inno personale "Imperterrito", e un nuovo casco ispirato ai Cavalieri dello Zodiaco e in particolare al personaggio di Pegasus, uscito nel 1986, come il suo anno di nascita.

Per scoprire tutto sulla nuova Ducati Desmosedici GP20 e mettrela alla prova davvero, però bisognerà aspettare il primo dei test invernali in programma a Sepang dal 2 al 4 e dal 7 al 9 febbraio.

La scheda tecnica della nuova Ducati Desmosedici GP20

Motore: 4 tempi, V4 a 90°, raffreddato a liquido, distribuzione desmodromica con doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro. Cilindrata: 1.000cc

Potenza massima: Oltre 250 cv

Velocità massima: Oltre 350km/h

Trasmissione: Ducati Seamless Transmission. Trasmissione finale a catena

Alimentazione: Iniezione elettronica indiretta, 4 corpi farfallati con iniettori sopra e sotto farfalla. Farfalle controllate da doppio sistema Ride By Wire Carburante: Shell Racing V-Power

Lubrificante: Shell Advance Ultra 4

Scarico: Akrapovic

Trasmissione finale: Catena D.I.D Telaio: Doppio trave in lega di alluminio

Sospensioni: Forcella rovesciata Ohlins con foderi in carbonio ed ammortizzatore posteriore O?hlins, con regolazione di precarico e freno idraulico in compressione ed estensione

Elettronica: Centralina Magneti Marelli programmata con software Unico Dorna

Pneumatici: Michelin, su cerchi anteriore e posteriore Ø17"

Cerchioni: Marchesini in lega di magnesio

Impianto frenante: Brembo, doppio disco anteriore in carbonio da 340mm con pinze a quattro pistoncini. Disco posteriore singolo in acciaio con pinza a due pistoncini

Peso a secco: 157kg

MotoGP: il calendario delle presentazioni 2020