L’undicesimo tempo della seconda giornata di test porta il nome di Aleix Espargaro, che se è uscito dalla top 10 rispetto a ieri, oggi ha però migliorato il suo crono firmando l’1’59.224 a sette decimi dal primo. Il catalano trapiantato ad Andorra ha raccontato: “Questa moto è un passo avanti rispetto alla precedente, sarà più divertente. Bisognerà migliorare molto, vedere come va la moto in gara, ma non ci sono molti piloti che hanno ottenuto oggi molti 1’59 come me e questo basta per essere molto soddisfatti. Dobbiamo lavorare, soprattutto in vista della gara. Abbiamo un buon ritmo, ma bisogna essere veloci anche il sabato e bisogna saper superare gli avversari in gara".

"È solo l’inizio, ma il ritmo è promettente. Non era molto difficile fare una moto più competitiva della precedente, ma così tanto sì che era difficile. La casa di Noale ha fatto davvero un grande lavoro, continuo ad avere alcuni dubbi e continua a preoccuparmi molto il discorso di affidabilità, sarà un aspetto che vedremo andando avanti e nei Gran Premi”.

La giornata è da archiviare come positiva e lo spagnolo ha aggiunto: “Volevo fare oggi una simulazione  di gara, come feci lo scorso anno, ma la moto è troppo nuova e non ho potuto. Alle cinque abbiamo avuto un piccolo problema e sono rimasto con la voglia di montare una gomma nuova per puntare a fare un giro in 1’58. Domani proveremo a ottenere il massimo da tutte le cose e farò una simulazione di gara, se la moto e gli ingegneri me lo consentiranno”.

Abraham: “Io in Aprilia? Solo voci”