Maverick Viñales ha concluso il terzo giorno di test a Sepang con il diciottesimo tempo, ma lo spagnolo della Yamaha è apparso sorridente e fiducioso nel suo debriefing con i media.

“Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto oggi, perché abbiamo risolto tanti problemi che avevamo ieri, soprattutto nel sorpasso”, ha commentato Maverick Viñales. “Oggi mi sono trovato bene sulla moto, sono riuscito a migliore in quello che mi mancava l’anno scorso e se devo fare un confronto, oggi siamo più pronti”, ha aggiunto.

Pronti per il corpo a corpo


Ma cosa mancava a Viñales nel 2019?

“Mancava un po’ di velocità e la staccata. Abbiamo lavorato per tre giorni per avere un feeling migliore e per essere forti fin dall’inizio. Stiamo preparando la moto per il corpo a corpo”.

Lo spagnolo ha lavorato sodo per prepararsi al meglio in vista soprattutto del primo GP della stagione, dove le temperature saranno elevate.

“Dobbiamo capire come sarà in Qatar, all’inizio qui ho faticato un po’ ma poi mi sono trovato bene. Ho girato molto con il caldo perché alla fine lì sarà così. Abbiamo fatto degli step in avanti”.

Questione di gomme


Alla domanda di come si trovi con le gomme nuove, Viñales ha sorpreso, perché è uno dei pochi a preferire lo pneumatico del 2019.

Per me lavorava meglio la gomma dell’anno scorso, avevo più trazione. La moto è diversa, ancora dobbiamo capire come lavorano le gomme, soprattutto la soft. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare”, ha sottolineato Viñales. “La gomma con la nuova moto lavora diversamente, e da qui al Qatar dobbiamo capire come sfruttarle al meglio”.

Test Sepang, Dovizioso: “Ancora non guido fluido come vorrei”