Confronto a distanza tra Jack Miller e Toprak Razgatlioglu. Durante i test in Malesia, il pilota australiano si è reso protagonista di uno spettacolare rientro nel box Pramac, rilanciando la sfida innescata dalle performance del pilota turco.

La sfida


Di cosa stiamo parlando? Dello “Stoppie Contest”, ovvero della competizione che sfida i piloti ai tornare ai box in equilibrio sulla ruota anteriore della moto. Un giochino che esce bene al #54 del team Pata Yamaha, che ha già dato prova delle sue doti da stuntman durante i test WorldSBK, sollevando il posteriore della sua nuova R1.

Il pilota turco aveva mostrato il suo feeling con lo stoppie già nei test a Jerez, entrando ai box con una coreografica impennata sulla ruota anteriore.

“Trick” riproposto a Portimao in versione implementata, grazie al coinvolgimento del compagno di squadra Michael van der Mark, che ha evitato lo scontro giusto di poco.

Pramac chiama, SBK risponde


All’allenamento postato su Twitter dal team Pramac ha risposto a gran voce il mondo delle derivate di serie. E se la Yamaha ha chiesto al suo pupillo di dare un’occhiata al rivale per fare di meglio, il team Aruba Ducati ha proposto la sfida ai suoi piloti, con il benestare del Mondiale SBK.

Redding e Davies accetteranno la sfida, o saranno altri i piloti a cimentarsi nello stoppie? Difficile da dire, ma con altre due sessioni di test in vista - Qatar per la MotoGP e Phillip Island per la SBK - è facile pensare che la sfida non finirà qui.

SBK, è tempo di analisi e giri motore