Non ha mollato la testa della classifica dei tempi neanche una volta, Fabio Quartararo, nei tre giorni di test 2020 che sono andati in scena sul circuito di Sepang, in Malesia. Il francese ha via via limato il suo miglior tempo arrivando a firmare il miglior riferimento cronometrico assoluto in 1’58.349 alla guida della nuova Yamaha M1. Questo vuol dire che è arrivato a soli 46 millesimi dalla pole position del GP di Malesia 2019 che, guarda caso, porta proprio il suo nome.

Il talento transalpino ha commentato così l’ultima giornata: L’ultima giornata è stata difficile per noi, non sono riuscito a trovare il ritmo e a fare un buon giro nella mattinata, ma in generale sono davvero contento di come sia andato il test. Abbiamo fatto un long run di 12 giri nelle condizioni climatiche più calde, quando non c’era nessuno in pista. Non è andata male, il nostro passo è stato tra l’159 e i 2 minuti nelle peggiori condizioni possibili. Stiamo lavorando molto bene per migliorare la velocità e spero di riuscire a fare un altro passo in avanti nel prossimo test in  Qatar. Il mio obiettivo ora è un po’ cambiato, ovvero punto molto sul migliorare il passo sulla lunga distanza. Sul giro secco sappiamo già di essere veloci. Tirando le somme, posso dirmi soddisfatto del primo test svolto sulla Yamaha M1 2020”.

È tempo di tornare in patria ora per “El Diablo” che si preparerà in vista del secondo e ultimo test pre-stagionale, in programma in Qatar dal 22 al 24 febbraio.

Test Sepang, Lorenzo: ”Sono ancora competitivo in sella a Yamaha”