Durante i tre giorni di test che sono andati in scena a Sepang, ad essere interistato da Sky Sport MotoGP è stato anche Luigi Dall'Igna, Direttore generale di Ducati Corse che ha parlato di alcuni aneddoti che hanno riguardato il mercato piloti, e nello specifico il tentativo fatto dalla Casa di Borgo Panigale di “accaparrarsi Maverick Vinales per le prossime stagioni.

Un tentativo che come già sappiamo è stato un buco nell'acqua in quanto il pilota di Figueres ha deciso di rimanere in Yamaha firmando per altri due anni con la Casa di Iwata.

Le parole di Dall'Igna


“Ogni costruttore fa le proprie valutazioni – ha spiegato Dall'Igna in merito al mercato piloti - ed è obbligato a parlare con tutti i piloti che ci sono sul mercato perchè nessuno sa poi cosa succederà. Secondo me anche la Suzuki aveva contattato Vinales, per cui è un lavoro che tutti i costruttori devono fare. Abbiamo parlato ma non c'era niente di definito”.

Quale strategia adesso?


Con Vinales sfuggitogli di mano, quindi, se Ducati per il 2021 vorrà sostituire uno o entrambi i suoi piloti, dovrà darsi da fare. Questo in teoria, ma secondo quanto detto da Dall'Igna l'unica cosa da fare adesso è attendere: “In questo momento la cosa più ragionevole credo sia aspettare un po'”.

Sui test


Infine Dall'Igna ha parlato del lavoro svolto durante i tre giorni di test: ”Siamo contenti – ha concluso – convinti di aver fatto un passo avanti. Dobbiamo fare una messa a punto importante, le gomme Michelin hanno bisogno di qualcosa di diverso sia dal punto di vista del setup, sia per quanto riguarda la taratura dell'elettronica. In Qatar ci sarà tanto lavoro da fare”.

Test Sepang, Dovizioso: “Ancora non guido fluido come vorrei”