Si è conclusa la prima giornata di test in Qatar per i piloti della MotoGP. Se Andrea Dovizioso aveva intascato il miglior tempo nella prima metà del pomeriggio, a fine giornata è stato Alex Rins, entrato in pista soltanto intorno alle 15:00 ma riuscito a stampare ugualmente il best lap della giornata in 1:54.462.

MotoGP, test Qatar day 1: al momento Dovizioso è al comando

La classifica

A dire la verità, è una doppietta quella fatta dai due alfieri Suzuki durante la prima giornata di test in Qatar. Prima Rins, poi Mir a soli due millesimi, e l'azzurra giapponese vola sul circuito di Losail, sorprendendo tutti gli avversari che sono rimasti a guardare. In Qatar si fa sul serio fin dal primo giorno, dato che questi test sono il primo vero banco di prova in previsione dell'8 marzo, quando si riaprirà ufficialmente la stagione 2020 con la prima gara in programma proprio su questo circuito.
E allora, nonostante le tante novità portate in pista dalle varie Case costruttrici, il time attack non è mancato: è Maverick Vinales in sella alla Yamaha a portarsi al terzo posto della classifica con un tempo di 1:54.494, mentre alle sue spalle è riuscito a risalire di molte posizioni Danilo Petrucci, primo alfiere Ducati a fine giornata.
In quinta posizione, a tenere banco, è stata un'altra M1 cavalcata questa volta da Franco Morbidelli del team Petronas che ha salutato il compagno di team Fabio Quartararo arrivato questa volta “soltanto” ottavo.
Nel panino Yamaha Petronas, l'alfiere Honda Marc Marquez che nonostante la spalla non proprio al top sta cercando di portare avanti questi test nel migliore dei modi in sella alla RC213V, e Valentino Rossi che si è aggiudicato una settima posizione di tutto rispetto a quattro decimi dal primo in classifica.
Hanno chiuso la top dieci Francesco Bagnaia e il pilota Aprilia Aleix Espargarò, mentre il fratello Pol che a metà giornata si trovava ai piani alti della classifica, ha dovuto cedere fino alla quattordicesima posizione.

Giornata di alti e bassi


Nessun attacco al tempo, invece, per Andrea Dovizioso che dopo l'exploit della mattina è incappato in una scivolata alla curva 8, così come è accaduto anche al pilota Ducati Pramac Jack Miller.
Pomeriggio difficile per Alex Marquez che ha chiuso la giornata in ventunesima posizione.