Il secondo giorno di test della MotoGP in Qatar porta la firma di Fabio Quartararo. Tutti i piloti eccetto Joan Mir, Marc Marquez, Cal Crutchlow e Brad Binder hanno migliorato rispetto ai tempi della prima giornata, quindi la classifica della seconda giornata si può leggere anche come classifica combinata dei primi due giorni di test, che si concluderanno domani. Sia Mir che Marquez e Crutchlow sono incappati in una caduta.

La Yamaha Petronas di Quartararo ha volato, stampando il tempo di 1’54’’038 e battendo di 162 millesimi il leader del Day1 Alex Rins sulla Suzuki ufficiale: anche lo spagnolo, però, oggi è incappato in una caduta, fortunatamente senza conseguenze. I due piloti Suzuki hanno continuato a provare il nuovo telaio della GSX-RR e anche nuova elettronica, nuovi ammortizzatori posteriori e le nuove gomme Michelin.

Sul podio di giornata anche Maverick Viñales con la Yamaha ufficiale, a poco più di 2 decimi da Quartararo.

Ufficiale: Savadori resta in Aprilia tra MotoGp e CIV 

BENE MORBIDELLI E BAGNAIA

Il primo degli italiani è il compagno di squadra del francese leader: Franco Morbidelli, che ha fermato il cronometro a 4 decimi da Quartararo, precedendo di un soffio un ottimo Francesco Bagnaia, con la prima Ducati, quella del Team Pramac

Bel sesto tempo per Johann Zarco, anche lui su Ducati ma del team Reale Avintia. Joan Mir conclude settimo ed è uno dei pochi a non migliorare rispetto a ieri, dove aveva stampato il secondo crono.

Ottavo di giornata Andrea Dovizioso, a 6 decimi dalla vetta, davanti a Valentino Rossi che sigla il nono tempo, ma migliora di 1 decimo rispetto alla giornata di ieri, dove pure aveva concluso settimo. Le Yamaha ufficiali continuano ad avere alcuni problemi con il freno motore, ma nel complesso le cose non sembrano andare troppo male per Yamaha, che è presente con 4 moto nelle prime 9 posizioni.

A completare la top ten c’è la Honda LCR di Takaaki Nakagami che precede l’Aprilia di Aleix Espargarò. Danilo Petrucci con la Ducati ufficiale è dodicesimo davanti alla KTM di Pol Espargarò.

LA CADUTA DI MARC MARQUEZ

Giornata in salita per Marc Marquez, che ha concluso soltanto con il quattordicesimo crono, a poco più di 1 secondo da Fabio Quartararo. Nella caduta Marquez non si è infortunato ma già ieri a fine giornata aveva ammesso di soffrire più che nei test di Sepang alla spalla recentemente operata.  

Diciannovesimo tempo per suo fratello Alex Marquez, che ha migliorato il suo best lap di circa 7 decimi rispetto a ieri. Soltanto ventunesimo Cal Crutchlow, che dopo la caduta non è tornato in sella per un gonfiore all’avambraccio.

I test continueranno domani, con lo stesso orario: dalle 11 alle 18.00 in Italia.