Maverick Viñales e Franco Morbidelli chiudono l'ultima giornata di test di Losail al comando della classifica dei tempi, separati da soltanto 33 millesimi. Sono gli unici ad essere scesi sotto il muro dell’1’54, siglando rispettivamente il tempo di 1’53’’858 e di 1’53’’891.

Alle spalle delle due Yamaha, ufficiale la prima, del team Petronas la seconda, c’è la Suzuki di Alex Rins, che ha messo a segno il miglior tempo nell’ultimo dei 40 giri che ha percorso oggi, entrando in pista nel pomeriggio. ‘Soltanto’ quarto il dominatore del Day2 e della mattinata di oggi, Fabio Quartararo, a poco più di 2 decimi da Viñales.

La top ten di oggi


Le Ducati sono scese in pista con nuova carena e nuovo forcellone, e Andrea Dovizioso senza l' holeshot 2.0 che invece Petrucci aveva, insieme alla carena 2019. Dei due il miglior tempo lo ha siglato Dovizioso, decimo di giornata, mentre Petrucci si è assestato sul sedicesimo crono.

La prima Ducati di oggi, però, è quella di Jack Miller: l’australiano portacolori del team Pramac ha piazzato il quinto tempo, davanti alla Suzuki di Joan Mir.

La prima Honda è quella di Marc Marquez, in pista con la RCV 2019 di Nakagami, con il cupolino verniciato con lo spray nero. Honda è stata costretta a questa soluzione per fare le prove comparative con la moto 2020.

In pista anche Nakagami, che ha concluso la giornata nella top 10, con l’ottavo tempo, a poco meno di 4 decimi dalla vetta. Nono crono per la prima KTM, quella di Brad Binder, che precede Andrea Dovizioso, decimo a 4 decimi da Viñales.

Francesco Bagnaia ha sfiorato la top ten, piazzandosi a soli 14 millesimi da Dovizioso e precedendo di 6 millesimi Valentino Rossi, che oggi ha percorso soltanto 47 giri contro gli 84 del suo compagno di squadra Viñales.

Tredicesima la prima Aprilia, quella di Aleix Espargarò, che precede il fratello Pol Espargarò sulla KTM. Diciassettesimo di giornata Johann Zarco. Solo ventunesimo il campione del mondo della Moto2 Alex Marquez, alle prese con un debutto difficile sulla Honda ufficiale.

La classifica combinata


La classifica combinata dei tre giorni di test ufficiali in Qatar vede Viñales davanti a Morbidelli e Quartararo, con Rins e Miller a completare la top5.

Marc Marquez è settimo alle spalle di Mir, Andrea Dovizioso è decimo davanti a ‘Pecco’ Bagnaia e Valentino Rossi.

Sedicesimo crono per Danilo Petrucci, che è l’unico a non aver migliorato dopo il primo giorno. Ventunesimo tempo per Alex Marquez. Fanalino di coda Bradley Smith con l’Aprilia.

Il Coronavirus


Intanto il Coronavirus ha messo in discussione i primi due Gran Premi della stagione: da una riunione con i Team manager, svolta questo pomeriggio a Losail, i primi due eventi in calendario sono stati invece regolarmente confermati.

Simulazione in vista


Le nuove gomme anteriori di Michelin con l’opzione più dura asimmetrica arriveranno nel weekend di gara del GP del Qatar. Lo ha anticipato Piero Piero Taramasso, responsabile della Michelin, in una dichiarazione a MotoGP.com.

C’è quindi da aspettarsi che vengano fatte alcune simulazioni di gara alla vigilia del primo Gran Premio della stagione.

Sospese le manifestazioni FIM per il coronavirus