La prima gara della stagione MotoGP in programma l'8 marzo a Losail si avvicina inesorabilmente, ma ancora per Andrea Iannone non ci sono novità in vista sul caso doping.

Dopo aver saltato i test a Sepang e quelli in Qatar che si sono svolti lo scorso fine settimana, il pilota di Vasto è in attesa per capire quale sarà il suo futuro. Ma qualcuno, oltre ad Aleix Espargarò, dovrà pur salire sulla nuova RS -GP 20, per questo tramite un sondaggio su Motosprint vi abbiamo chiesto chi potrebbe essere il pilota più plausibile per sostituire Iannone.

Espargarò infuriato con Iannone: “Irrispettoso verso di me e la squadra”

Le opzioni


E in tanti avete risposto, anche se anche da parte dei lettori l'incertezza è stata molta. Tra i piloti in “lizza” il collaudatore Aprilia Bradley Smith, Lorenzo Savadori che da poco ha annunciato che per il 2020 sarà tester Aprilia in MotoGP ma anche pilota CIV sempre per il team di Noale e Christophe Ponsson, pilota francese che ha corso in Superbike, Superstock e che nel 2018 ha sostituito Tito Rabat al team Ducati Avintia nel GP di San Marino. Tra queste, anche un'altra opzione, forse quella che tutti ci aspettiamo, ovvero il “lieto fine” che vedrà Andrea Iannone in pista in Qatar.

Chi ha vinto


A “vincere” il sondaggio è stato Lorenzo Savadori, il più gettonato come sostituto di Iannone. Su di lui scommette il 39% dei lettori. Ma attenzione, perchè Bradley Smith è staccato di soltanto un punto e con il 38% dei voti è il secondo pilota favorito a poter sostituire Andrea.
C'è poi un 20% di “sognatori” che dice che “nessuno sostituirà Iannone, perchè riuscirà a disputare sia i test che la gara.”

Per i test ormai è andata, ma per la gara “The Maniac” avrà davvero qualche possibilità? Intanto, una cosa è certa, Christope Ponsson è un'ipotesi da scartare, solo il 3% lo ha votato, e chissà che i nostri lettori, almeno su questo, non abbiano ragione.

Scott Redding sui piloti MotoGP: “Sono delle fighette”