La MotoGP non correrà in Qatar per arginare l’emergenza del Coronavirus, ma la Moto3 e la Moto2 saranno regolarmente al via, perché tutti i piloti e le squadre erano già a Losail per i test.

I portacolori del team Petronas Sepang Fabio Quartararo e Franco Morbidelli si sono dichiarati delusi per questo rinvio dell’inizio della stagione, ma la loro compagine sarà comunque impegnata in Moto2 e in Moto3, con Xavi Vierge e Jake Dixon nella classe di mezzo e con John McPhee e Khairul Idham Pawi nella classe cadetta.

Visibilità per Moto2 e Moto3


“Sarà un’opportunità per loro per avere più visibilità”, commenta il team principal Razlan Razali, guardando al cosiddetto bicchiere mezzo pieno. “Una cosa è certa, sia Franco che Fabio sono molto ansiosi di correre. Ovviamente una preoccupazione primaria della nostra squadra e dei nostri sponsor è che tutti si conservino in salute, quindi seguiremo le decisioni di FIM, Dorna e IRTA”, ha concluso Razali.

Quartararo: "Faremo il tifo per loro"


Sono davvero molto triste che il GP del Qatar sia stato cancellato per la MotoGP”, ha detto Fabio Quartararo. Dobbiamo solo concentrarci sul nostro allenamento fino alla prima gara della stagione, ma comunque Moto2 e Moto3 correranno e il nostro team è lì, quindi faremo il tifo per loro. Sembra che stiano andando bene e noi tutti abbiamo goduto di una buona fase pre-stagionale.

“Anche la Thailandia è stata rinviata a causa del Coronavirus, ma è vero che la sicurezza personale è una priorità. Certo, siamo davvero dispiaciuti per i fan e faremo spettacolo per loro il prima possibile!” conclude Quartararo.

Morbidelli: "La preparazione continua"


“È un peccato perché dopo i test pre-stagionali così positivi non vedevo davvero l'ora di iniziare le gare, ma queste cose vanno oltre lo sport e oltre le corse”, ha fatto eco Franco Morbidelli. “Dobbiamo essere certi che se andiamo a un evento è sicuro per tutti all'interno del paddock, quindi accettiamo la decisione. Si tratta solo di aspettare ancora un po' di tempo prima dell’esordio della MotoGP”, aggiunge il ‘Morbido’ saggiamente.

Moto2 e Moto3 correranno in Qatar, quindi li seguiremo e faremo il tifo per i nostri compagni di squadra, e speriamo che i fan apprezzeranno queste due gare. Mi dispiace che debbano aspettare ancora un po' di tempo per iniziare la MotoGP, ma spero che non ci vorrà molto. Continuerò la mia preparazione come ho fatto durante l'inverno e mi concentrerò sulla prima gara. In qualunque momento sarà, sarò pronto!" annuncia Franco Morbidelli

Graziano Rossi: “Marc Marquez non ha rispetto per nessuno”