"Ovviamente non sarà un campionato normale" dice Carmelo Ezpeleta durante la conferenza stampa a Losail. Il COVID-19, meglio noto come Coronavirus, miete vittime e gare e in un momento come questo non si può far altro che andare avanti navigando a vista: "Ogni giorno la situazione cambia in tutto il mondo e tutto ciò che posso dire è che noi cercheremo di fare il possibile per disputare il campionato nelle migliori condizioni possibili e con il maggior numero di gare possibili. Gli eventi ad Austin e in Argentina, al momento sono confermati entrambi ma non posso dire come sarà in futuro. Dopo Stati Uniti e Argentina saremo in Europa e sarà il momento più critico".

Cancellato il GP del Qatar e rinviata la Thailandia, ufficialmente posticipata al 04 di ottobre, con il GP di Aragon anticipato al fine settimana del 27 settembre, la stagione della MotoGP dovrebbe aprirsi il 5 aprile sul Circuito delle Americhe, ma con l'ombra del Coronovirus che si staglia sugli Stati Uniti, non è da escludere qualche modifica dell'ultima ora.

"Qualunque cosa è possibile. Dorna, insieme a FIM e IRTA, cercheranno di portare a termine le gare - continua Ezpeleta -. Lavoreremo sodo per qualsiasi soluzione possibile, che ci permetta di far svolgere le gare. Per quello che dice il contratto il numero minimo è di 13, ma cercheremo di svolgerle tutte e 19". "La gara di MotoGP in Qatar è cancellata. Attualmente non ci sono opportunità in calendario. Ma se ci fosse una possibilità che dovesse emergere, la prenderemo in considerazione".

Se la gara di Austin dovesse essere posticipata, a quel punto, quindi, potrebbe essere il GP di Aragon a cambiare nuovamente data, andando ad aprire la stagione il 05 aprile e il round in Qatar potrebbe trovare posto in calendario, andando a riempire la casella lasciata libera il 27 settembre.

Il nuovo calendario


08 marzo - GP del Qatar (solo Moto3 e Moto 2)

05 aprile - GP delle Americhe

19 aprile - GP d'Argentina

03 maggio - GP di Spagna

17 maggio - GP di Francia

31 maggio - GP d'Italia

07 giugno - GP di Catalunya

21 giugno - GP di Germania

27 giugno - GP d'Olanda

12 luglio - GP della Finlandia

09 agosto - GP della Repubblica Ceca

16 agosto - GP d'Austria

30 agosto - GP di Gran Bretagna

13 settembre - GP di San Marino

27 settembre - GP di Aragon

04 ottobre - GP della Thailandia

18 ottobre - GP del Giappone

25 ottobre - GP d'Australia

01 novembre - GP della Malesia

15 novembre - GP di Valencia