Preoccupati per l'inizio del Campionato del mondo MotoGP e Superbike? Niente paura, se slitteranno ancora delle date, c’è sempre l’inverno: gennaio potrebbe essere il mese ideale correre. A dirlo è il Presidente della FIM Jorge Viegas. Dato che ad oggi le date di Texas e Argentina, sono state rimandate e che quindi la MotoGP dovrebbe ripartire da Jerez, così come la Superbike che dovrebbe ripartire da Assen in Aprile (anche se ancora non è detto), l’unica soluzione è correre in inverno, quando tutto sarà finito.

“Ci spingeremo fino a gennaio”


Ad esprimere la sua personale opinione in merito è il Presidente FIM Viegas, che non si vuole arrendere a vedere i due campionati con alcune tappe in meno: “Immagino che diversi eventi dovranno ancora essere annullati - ha spiegato in un'intervista a La Tribune de Géneve e ripresa da Crash.net - ma faremo tutto il possibile per mantenere i due Campionati del mondo degni di questo nome. Se sarà necessario correremo a gennaio 2021, per noi non è un problema.”

Dove in inverno?


Problema che invece potrebbe nascere per il tipo di clima di ogni Paese, ma la soluzione potrebbe essere quella di correre in luoghi dove le temperature sono miti o calde, come aveva proposto lo stesso circuito di Sepang per non far slittare ulteriormente l’inizio del Campionato MotoGP. Proposta che però non ha dato i suoi frutti in quanto sono stati annullati tutti i voli da e per la Malesia per gli italiani, sempre a causa del problema coronavirus. A questo punto l’ipotesi di festeggiare il prossimo Natale insieme ai piloti di MotoGP e Superbike, sembra davvero plausibile.

Un abbraccio dal team Barni: “Torneremo presto alla normalità”