Durante il compleanno trascorso in quarantena, Andrea Dovizioso è stato chiamato in diretta da Casa Sky Sport, per fare il punto della situazione e raccontare le sue impressioni sulla nuova Desmosedici sulla quale è riuscito a salire, per l'ultima volta, durante i test in Qatar che si sono svolti a fine febbraio.

Test ok


La sua, come sempre, è stata un'analisi molto dettagliata: “Diciamo che i test non sono andati male. - ha detto Dovi - È difficile capire qualcosa di preciso rispetto agli avversari perché ci sono tanti modi diversi di fare i test. C'è chi alla fine vuole fare i soliti tempi, chi vuole dimostrare di essere davanti e chi no e quindi non sai mai chi ha spinto al 100%. Vengono fuori dei tempi ma bisogna capire quanto uno rischia e quanto uno spinge. L'importante è capire, questo è quello che fa la differenza”.

Conta solo la gara


Il pilota Ducati, ha detto la sua anche su come sarebbe potuta andare la gara in Qatar per lui e il suo team: ”In Qatar saremmo stati veloci, di sicuro. Gli avversari sembra che siano molto a posto, però in Qatar avremmo potuto dire la nostra. In Thailandia e in altre gare che invece hanno posticipato, non lo possiamo sapere perché sono piste completamente diverse. Devo dire che questo è un anno molto particolare, perché c'è un livello sempre più alto e competitivo, con piloti sempre più giovani e per noi vecchietti si fa sempre più dura, ma la nostra la possiamo ancora dire e alla fine è solo la gara che ti fa capire come sei messo”.

Periodo di riflessione


Infine, il Dovi, ha parlato del periodo di isolamento che sta passando, dove continua ad allenarsi, ma soprattutto ha avuto modo di riflettere: “Devo dire che in queste due settimane di stop vero - ha concluso - ho capito un po' di cose, perchè nel mondo di oggi siamo abituati ad avere una vita troppo frenetica secondo me. Bello, però un po' troppo. Secondo me ci perdiamo certi aspetti importanti della vita. Quando hai tutto questo tempo per pensarci ti schiarisci un po' le idee”.

Andrea Dovizoso, 34 anni in un secondo (posto)