Ducati Corse è "scesa in pista” con un videomessaggio per tutti i suoi appassionati: da Andrea Dovizioso a Danilo Petrucci, passando per l'ingegner Dall'Igna e il team manager Davide Tardozzi.

Insomma, un team unito che ha voluto lanciare un messaggio di solidarietà e speranza in un momento difficile come questo.

Uniti più che mai


Non potendoli vedere sui circuiti di tutto il mondo, il team di Borgo Panigale ha comunque deciso di mettersi in gioco:”Ciao ragazzi - ha detto Luigi Dall'Igna - distanti ma uniti! E' veramente importante stare a casa, mi raccomando. Ci vediamo presto e mai come adesso forza Ducati e soprattutto forza Italia”.

“State tutti a casa e ne usciremo!”, ha proseguito Tardozzi. E poi ancora: “rispettiamo le regole e andrà tutto bene. Rispettiamo la tabella dell'ultimo giro e teniamo duro!”. “Stiamo tutti in carena fino al traguardo più importante”.

“L'unione fa la forza - ha detto Michele Pirro lasciando il suo contributo - insieme ce la faremo”.

“Andrà tutto bene - ha aggiunto il Doviforza Ducati”. Ed infine Danilo Petrucci: ”Forza Italia e forza Ducati”.

Un messaggio rivolto a tutti i tifosi ducatisti e agli italiani in generale, ma anche un messaggio di forza che per un attimo è riuscito a riunire l'intero team di Borgo Panigale, formato non soltanto da ingegneri e meccanici italiani ma anche spagnoli, popolazione anch'essa duramente colpita dal Coronavirus.

Sconfigge il Coronavirus a 102 anni e sogna Valentino Rossi