Il Coronavirus continua a seminare incertezza nei calendari del motorsport. Nella MotoGP, ora diventano due le gare da riprogrammare: dopo il GP di Spagna, rimandato a data da destinarsi, adesso anche il GP di Francia non ha più una data.

La comunicazione è appena arrivata dalla Federazione Motociclistica Internazionale: in accordo con il promoter Dorna e con l’associazione dei team IRTA, è stata annunciata la posticipazione del GP di Francia che avrebbe dovuto disputarsi dal 15 al 17 maggio al circuito Bugatti Le Mans.

Programmare è impossibile


L’epidemia di Coronavirus ci ha costretti a rischedulare l’evento”, commenta la FIM. “Dal momento che la situazione rimane in uno stato di evoluzione costante, per il GP di Francia e per il GP di Spagna, posticipato nei giorni scorsi, non potranno essere confermate nuove date finché non sarà chiaro quando sarà possibile disputare gli eventi”, conclude la nota della Federazione Internazionale.

A questo punto, il primo GP della stagione è ora quello del weekend del 29-31 maggio al Mugello. Incrociamo le dita.

La MotoGP correrà al Mugello il 31 maggio? I risultati del sondaggio