Ancora in quarantena e lontani dai circuiti, i piloti della MotoGP stanno cercando di ingannare il tempo come meglio possono. Andare in moto, ahimé, non è un'azione al momento contemplata, quindi come non darsi alle pulizie, alla cucina, ma anche agli esercizi fisici dove, anche tra fratelli non manca mai la competizione.

E' quanto ha raccontato Marc Marquez nel programma “El Hormiguero” di Antena 3: ”Se uno dei due si sta allenando, - ha detto riferendosi al fratello Alex - l'altro deve fare una flessione o un addominale in più".

Insomma nella famiglia Marquez sembra proprio che non sia soltanto l'otto volte iridato ad essere ultra competitivo, anche il fratello Alex non scherza.

“Pulire casa è uno sport”


In realtà, la convivenza forzata, ha diverse sfaccettature e sempre il numero 93 del team Honda scherza parlando anche di qualche “screzio” tra i due:”Non possiamo arrivare alle mani, possiamo lanciarci cuscini o darci qualche antidolorifico per le gambe o le spalle!”

In più, oltre agli esercizi e a qualche litigio, l'occasione della quarantena ha dato spunto anche per il riordino di casa Marquez: ”Ho pulito più in questi giorni - ha proseguito - che in tutta la mia vita e ti assicuro che è stancante, è come fare sport. Ormai sono passate tre settimane da quando sono salito per l'ultima volta su una moto, ma come tutti gli altri facciamo sport a casa, esercizi, cyclette, perché non sappiamo quando tutto finirà. Speriamo che succeda presto”.

Il recupero della spalla


Questo tempo in più è stata un'occasione ghiotta per il pilota di Cervera per poter far guarire la spalla operata a fine novembre 2019 anche se ancora sembra non essere del tutto a posto: ”L'operazione ha toccato un nervo che ha colpito il deltoide - ha spiegato Marc - e adesso sta iniziando ad attivarsi. Adesso mi sto riprendendo ma sono stati mesi duri”.

“Ciò che conta è l'asfalto”


Infine, il maggiore dei fratelli Marquez ha lanciato una stoccata al più piccolo, che nella prima gara virtuale della stagione, è riuscito ad arrivare primo giocando con il videogioco della MotoGP. Questo fine settimana abbiamo un'altra gara - ha concluso - e di sicuro Alex vincerà di nuovo. La PlayStation è per le persone che non hanno nulla da fare. Io non sono mai stato bravo. A chi mi batte, dico: dedicatevi a quello! Ciò che conta è l'asfalto".

Lucia Rivera su Marc Marquez: “Non mi importa se ha un'altra”