Fausto Gresini si conferma un campione: lo è stato nello sport, aggiudicandosi due titoli mondiali, continua ad esserlo come team principal del Gresini Racing e lo è anche nella vita di tutti i giorni.

Ieri vi abbiamo raccontato il suo pensiero a proposito del mondiale di MotoGP, oggi vi raccontiamo di una sua bellissima azione: Fausto, infatti, ha disposto una donazione del San Pier Damiano Hospital di Faenza.

“Questo è un momento drammatico per la vita di tutti noi e abbiamo capito che il tempo è la risorsa più importante tra tutte quelle che ci sono state date. Partecipare in modo concreto al bene delle persone del territorio è stata una scelta spontanea e sentita e sono orgoglioso di poter contribuire di persona, sostenendo uno degli ospedali della zona che sta affrontando in prima linea questa emergenza sanitaria straordinaria, a salvare una vita in più”, ha detto Fausto Gresini.

Il tempo per apprezzare le cose importanti


“Personalmente faccio molta fatica a stare fermo. In queste settimane c’è tanto tempo per riflettere. Impiego questo tempo a trovare soluzioni per la mia azienda e le persone che ci lavorano. Sono tornato un po' alle origini, mi sto dedicando a sistemare il giardino e la terra e mi sto godendo la mia famiglia. Questa è la parte che auguro a ciascuno perché troppo spesso diamo per scontate cose che invece non lo sono e non troviamo tempo per apprezzare quello che di più importante abbiamo” racconta il team manager.

 “Questa crisi sta toccando e toccherà tutti, nessuno escluso. La soluzione, una volta alle spalle la crisi sanitaria, sarà fare gruppo, rimanere uniti insieme ai partner e guardare avanti. La speranza è quella di poter iniziare questa stagione 2020, anche se, ovviamente, con regole diverse e un calendario limitato”, aggiunge Fausto Gresini.

Un gesto inaspettato


Questo gesto inaspettato ci fa ricordare come esistano ancora persone con un grande cuore e un grande senso di responsabilità nei confronti del proprio territorio e del proprio Paese”, ha commentato Maria Cecilia Sansavini, Amministratore Delegato di San Pier Damiano Hospital, struttura dotata di Terapia Intensiva che per combattere l’emergenza ha messo a disposizione della Regione 148 posti letto, di cui una parte dedicata ai pazienti Covid-19.

Ringraziamo profondamente per la solidarietà che ci è stata dimostrata e la fiducia nel nostro impegno quotidiano nella cura dei pazienti. Acquisteremo un nuovo ventilatore, apparecchiatura fondamentale per curare sia i pazienti affetti da Covid-19 sia i degenti nella nostra terapia intensiva respiratoria e nel reparto di Pneumologia di cui San Pier Damiano Hospital è riferimento per la Romagna”.

Phil Read batte anche il Coronavirus