Il Team Manager Ducati Pramac Francesco Guidotti è stato intervistato da Sky dove ha parlato non soltanto dei vari problemi che il blocco del Motomondiale dovuto al coronavirus sta portando ai team privati, ma anche del futuro dei suoi piloti Jack Miller e Francesco Bagnaia che in base a come andrà questa stagione potrebbero avere un taglio degli ingaggi.

“È difficile per tutti”


Il Team manager Ducati Pramac ha parlato del proprio team satellite, di come stanno vivendo questo difficile momento: "La situazione è delicata - ha detto Guidotti -. Secondo me i team satellite non soffrono di più degli ufficiali, tutti soffrono in proporzione. Noi non incassiamo i soldi degli sponsor, loro i soldi della vendita delle moto. Anzi, da un certo punto di vista, più grande è il team, più complessi sono i problemi. Noi siamo un team flessibile, la proprietà vive il problema in prima persona e Dorna ci sta venendo incontro con un sussidio. Con il passare delle settimane cercheremo di riempire qualche casella in più".

“Troppo presto per prendere decisioni”


Oltre ai vari sponsor, un altro tasto da toccare, in vista di quando ripartirà la stagione 2020 ma anche la 2021, sarà quello dei piloti. Al momento, al team Pramac ci sono Francesco Bagnaia e Jack Miller, ma come stanno pensando di trattare il loro rinnovo?

"È troppo presto per prendere decisioni, - ha proseguito Guidotti - e anche loro sanno che dovranno aspettare. Stiamo cercando di non tagliare l’ingaggio in questa stagione, le loro entrate dipendono dai diritti di immagine e le prestazioni in pista, e finché non si va in pista dobbiamo aspettare, anche se a qualcosa dovremo rinunciare tutti. Vorrei precisare che nessuno vuole tagliare alcunché, aspettiamo di tornare in pista per fare i conti a fine stagione, perchè solo in quel momento sapremo se dovremo tagliare gli ingaggi. Certo, chi ha rinnovato a gennaio ha fatto bingo. Se venissero corse poche gare c’è anche l’ipotesi di confermare i piloti attuali, perché potrebbe essere una stagione da ripetere".

GP virtuale d'Austria: vince la Ducati con Bagnaia

Il mercato Ducati ufficiale


Infine, è stato chiesto a Guidotti cosa ne pensa dei vari movimenti di mercato fatti da Ducati ufficiale che, si è “lasciata sfuggireMaverick Vinales e che quindi, per il 2021 dovrà decidere se tenere Dovizioso e Petrucci o guardare altrove: ”Mi risulta che fossero molto vicini, - ha aggiunto - ma Yamaha ha fatto l’unica cosa che doveva fare: rinnovare Vinales e promuovere Quartararo. Yamaha poi stava crescendo nel finale di stagione e in generale per Ducati è difficile strappare un pilota Yamaha o uno Honda". Se decidessero di portare via uno dei nostri due piloti attuali, saremmo in difficoltà, ma non vedo tutta questa urgenza".

Ipotesi Iannone


E ad insinuarsi nelle idee di Guidotti ci potrebbe essere anche Andrea Iannone che in una passata intervista aveva detto di aver commesso un grosso errore andando via dalla Ducati: ”Se ci trovassimo nella condizione che a noi manca un pilota e lui è alla ricerca di una moto, - ha concluso - si potrebbe anche fare. Iannone è stato con noi due anni, in una situazione tecnica molto difficile e la voglia di fare qualcosa insieme è rimasta. Se dovesse mai succedere che siamo nelle condizioni giuste, nessuno vieta di concludere".

Martedì Sprint: Iannone, SBK e Ritorno al futuro