Continuano, durante questo periodo di quarantena, le varie dirette social che i piloti MotoGP stanno facendo per intrattenere i propri tifosi.

Ed è proprio durante una diretta fatta da Jorge Lorenzo, insieme al ciclista spagnolo Ibon Zugasti, che il maiorchino ha parlato del suo peso forma e dei problemi di linea che ha avuto dopo il suo ritiro a Valencia.

“La mia vita non era equilibrata”


Un po' a causa delle tante cene alle quali ha preso parte, un po' per i lunghi viaggi affrontati dove non sono mancati pranzi di ogni tipo, Jorge Lorenzo ha raccontato di aver perso il suo peso forma che dovrebbe essere intorno ai 63 o 64 chili, ma che negli ultimi tempi si era trasformato, sulla bilancia, in un 68.

Da qui la reazione dell'ex pilota Honda e adesso collaudatore Yamaha che, da un hotel in Qatar dove si trova al momento, aveva lanciato alcune settimane fa una challenge, la #jlgetfitchallenge rivolta, a quanto pare, non soltanto ai tifosi, ma a lui stesso.

La vita che conducevo in vacanza - ha detto Jorge durante la diretta Instagram - sapevo che non era del tutto equilibrata. Ho pensato di prendermi due o tre mesi di ferie, ma questo ha portato ad una conseguenza, ho iniziato a sembrare grasso e non mi piaceva quello che vedevo”.

“Non volevo dare il cattivo esempio”


La risposta di Jorge a questa situazione, è stata quella di non lasciarsi sopraffare, bensì di reagire: ”Non ho pubblicato foto della mia situazione - ha proseguito - non volevo dare un esempio sbagliato. Al contrario ho pensato di dare ai miei followers alcuni consigli sull'alimentazione, cose semplici visto che non sono un esperto”.

Lorenzo: “Ho battuto i più forti: Stoner incredibile, Rossi come Maradona”

Un futuro da papà


Lorenzo, vorrebbe adesso rientrare nella sua abitazione a Lugano, ma non sa se, a causa del Coronavirus sarà possibile da qui a breve. Intanto, in isolamento, trova ogni giorno il tempo per allenarsi e per riflettere su quanto sta accadendo nel mondo: ”Ogni giorno rifletto dieci minuti su come evitare il contagio - ha concluso - è una cosa seria e non è vero che colpisce soltanto gli anziani. In questo periodo, in più, sto scoprendo cose nuove, sto imparando meglio l'inglese e vorrei saperne di più sull'economia, sto leggendo dei libri a riguardo e in un futuro mi piacerebbe anche avere un figlio”.

Ufficiale: Alex Rins rinnova con Suzuki