Jorge Lorenzo ha passato una quarantena davvero difficile a Dubai, dove era rimasto dopo una vacanza, bloccato dall’esplosione dell’emergenza da Coronavirus. Per quanto elegante e lussuosa potesse essere, era infatti pur sempre recluso in una camera d’albergo, nel Paramount Hotel.

Ad annunciare il ritorno a Lugano è lo stesso campione maiorchino, attraverso il proprio profilo social.

“Dopo quasi due mesi rinchiuso in una stanza a Dubai sono tornato a casa! Come potete vedere dalla mia faccia, mi mancava davvero...”, scrive Lorenzo.

Di nuovo in forma


Con tanto tempo per riflettere, durante l’isolamento per il COVID-19, Jorge Lorenzo ha pensato di rimettersi in forma dal punto di vista fisico. Un’iniziativa del quale ha parlato anche in una diretta Instagram con il ciclista spagnolo Ibon Zugasti.

Prima di tornare a casa Jorge Lorenzo ha postato due selfie davanti allo specchio, per documentare l’andamento del JLGetFitChallenge, ovvero la "sfida di rimettersi in forma di Jorge Lorenzo".

“Seconda settimana della JLGetFitChallenge. Dopo 14 giorni il miglioramento è già evidente. Vi mostro anche il confronto di alcuni partecipanti che finora hanno avuto un'evoluzione ancora più importante”, scrive Lorenzo, che posta le foto di alcuni seguaci del suo nuovo stile di vita.

“La verità è che sono molto orgoglioso dei progressi e sono sicuro che il meglio deve ancora venire. Lentamente ma sicuramente.

“Durante la nostra vita possiamo cambiare casa, macchina o cellulare più volte, ma non possiamo fare lo stesso con il nostro corpo e per questo motivo dobbiamo agire di conseguenza”, ammonisce Lorenzo.

“Inoltre, quale momento migliore di adesso per iniziare a prendercene cura? Perché molto probabilmente in seguito non avremo tanto tempo libero come ora. Quindi le scuse non valgono... Mettetevi al lavoro e cercate di diventare un casco replica di Lorenzo 2020! Anche se alla fine non ci riuscirete, sono sicuro che non vi pentirete della vostra decisione”, conclude Jorge Lorenzo.

Checa punge i piloti italiani: “Dovizioso al capolinea, Rossi perché continua?”