Che figata Silverstone con la macchina! Anche con le moto è tosta, però è da pelo… con la macchina è più comoda. Con la F1 immagino che siamo lì, ma con la macchina un po’ più lenta è gustoso”, dice Valentino Rossi mentre guida la sua GT sulla pista inglese con il pilota di F1 Charles Leclerc fra gli avversari.

La sfida ovviamente è virtuale, e non potrebbe essere diversamente in tempi di Coronavirus, anche se recentemente Valentino Rossi è tornato veramente sulle quattro ruote per uno scambio di esperienze con la Mercedes di Lewis Hamilton.

Questa volta la sfida è partita dal pilota della Ferrari: “Mi piacerebbe sfidare Valentino Rossi" aveva detto a Sky parlando delle gare virtuali. Detto fatto, tempo 24 ore e i due erano già in pista.

Rossi perfezionista


La gara ha previsto anche le prove, e Rossi ha preso le misure: “Vado bene ma sono sempre troppo largo, sono molto ottimista, spero di arrivare al cordolo invece non ci vado mai, freno sempre troppo tardi…” poi il feeling cresce.

Per la cronaca, Leclerc e Rossi - ma con loro c’era anche Pecco Bagnaia - si sono cimentati sul gioco di Assetto Corsa Competizione sviluppato Kunos Simulazioni e la gara è stata trasmessa in diretta sulla piattaforma Twitch.

Rossi si è impegnato e ha cercato di migliorarsi di continuo,  come quando è in sella alla sua Yamaha.

“Faccio fatica a capire quando posso aprire il gas, soprattutto nel lento”, commentava. "Appena spingo un po' in entrata vado subito largo. Devo capire un po' le linee giuste. Bisogna fare un po' di chilometri..." ha concluso Rossi.

E alla fine Rossi e Leclerc si sono salutati con la promessa di risentirsi presto. Chissà che non ci sia la rivincita...

Rins: “Mi dà fastidio si pensi che la Suzuki sia una moto facile”