Nella nuova battaglia virtuale che si svolgerà domenica 3 maggio sul circuito di Jerez, Valentino Rossi sarà uno dei grandi assenti. Dopo aver preso parte alla gara austriaca al Red Bull Ring, il Dottore ha spiegato il perchè della sua “assenza” in Spagna.

“Maverick più competitivo”


"Sarà solo Maverick che parteciperà al Gran Premio Virtuale - ha spiegato Valentino a Motogp.com. - Abbiamo dovuto scegliere tra noi due in quanto la squadra può avere un solo concorrente. Quindi, ho detto che sarebbe stato meglio far partecipare Maverick, è molto più competitivo di me.”

“Bello giocare, ma sono vecchio”


In ogni caso il Dottore ha detto di essersi divertito molto nella gara passata: ”Mi è piaciuto molto giocare - ha proseguito -, è stato bello! Non sono molto rapido a giocare, perché sono vecchio. Sono cresciuto con la PlayStation dopo che mia madre me l'ha regalata, quindi ho giocato da quando ero molto giovane. Ma normalmente gioco con le auto, quindi non sono così competitivo in MotoGP. Per quanto riguarda la gara passata alla quale ho partecipato, avevo fatto un po' di allenamento. Pecco (Bagnaia) e Maverick sono stati così veloci! In ogni caso mi sono divertito molto, mi è piaciuta specialmente la battaglia con Petrucci fino all'ultima curva. Ero decisamente al limite, anzi oltre il limite”.

L'eredità virtuale al fratello Luca


La gara di domenica, per la prima volta, vedrà anche la partecipazione dei piloti Moto3 e Moto2, quindi nel totale le gare diventeranno tre. Nella categoria Moto2, tra i partecipanti, ci sarà anche il fratello di Vale, Luca Marini: ”In MotoGP - ha concluso Rossi sempre riferendosi al gioco - Pecco è il più difficile da battere, ma anche mio fratello Luca non è male!”

Jarvis: "Credo che Rossi deciderà entro giugno se continuare o no”